Vaccini Lazio, allarme dei presidi: «Troppi docenti senza dosi». Chiuse due scuole

Vaccini Lazio, allarme dei presidi: «Troppi docenti senza dosi». Chiuse due scuole
ilmessaggero.it INTERNO

LE REALTÀ - «La maggior parte - spiega la preside dell’Ic Morvillo - è stata vaccinata ma solo con la prima somministrazione, altri invece devono ancora avviare l’iter»

Si tratta di circa 23 mila docenti che devono ancora ricevere l’antidoto contro il Covid.

Il conto non è da sottovalutare: «Dei circa 90 mila insegnanti di tutta la Regione, il 25% - prosegue Rusconi - non è stato ancora immunizzato». (ilmessaggero.it)

Ne parlano anche altri giornali

Voglio ringraziare tutti i nostri operatori che stanno portando avanti con impegno e dedizione la campagna vaccinale. Da questa sera alla mezzanotte inoltre attiva la prenotazione online sul portale SaluteLazio per la fascia di età 57 e 56 anni (ovvero i nati nel 1964 e 1965), il Lazio corre!”. (BaraondaNews)

Quattro le categorie interessate dal provvedimento:. . 1) soggetti residenti fuori regione non registrati nel SSR: gli utenti dovranno procedere all’iscrizione temporanea all’anagrafe sanitaria regionale per motivi di lavoro, di studio o di salute come da normativa vigente. (SanremoNews.it)

Dall’assessore un grazie “a tutti i nostri operatori che stanno portando avanti con impegno e dedizione la campagna vaccinale” Nel Lazio partono le vaccinazioni per 57 e 56enni senza patologie. Da questa sera alla mezzanotte sarà attiva la prenotazione online sul portale SaluteLazio per i residenti nati negli anni 1964 e 1965. (Quotidiano Sanità)

Covid. Nel Lazio partono le vaccinazioni per 57 e 56enni senza patologie

Dall’assessore un grazie “a tutti i nostri operatori che stanno portando avanti con impegno e dedizione la campagna vaccinale” Lo annuncia l’assessore Alessio D’Amato, che sottolinea il traguardo delle 2 milioni di somministrazioni di vaccini: “Nel Lazio una persona su tre ha già ricevuto almeno una dose di vaccino”. (Quotidiano Sanità)

"Nelle strutture allestite nel Lazio c'è ormai un livello di accoglienza che raramente è stato trovato in questa città". "Diminuiscono i casi e le terapie intensive, stabili i decessi, mentre sono in aumento i ricoveri" dice l'assessore regionale alla Salute Alessio D'Amato. (Adnkronos)

Nel Lazio partono le vaccinazioni per 57 e 56enni senza patologie. Da questa sera alla mezzanotte sarà attiva la prenotazione online sul portale SaluteLazio per i residenti nati negli anni 1964 e 1965. (Quotidiano Sanità)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr