Covid in Calabria: il bollettino della Regione. Reggio la provincia più colpita

Covid in Calabria: il bollettino della Regione. Reggio la provincia più colpita
CityNow INTERNO

I nuovi casi per provincia. I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 5, Catanzaro 5, Crotone 9, Vibo Valentia 15, Reggio Calabria 82

- Reggio Calabria: CASI ATTIVI 1.636 (72 in reparto all'Azienda ospedaliera di Reggio Calabria; 8 in reparto al presidio ospedaliero di Gioia Tauro; 8 in terapia intensiva; 1.548 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 12.755 (12.561 guariti, 194 deceduti). (CityNow)

Ne parlano anche altre testate

Crotone: CASI ATTIVI 137 (7 in reparto; 130 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 2.648 (2.605 guariti, 43 deceduti). – Reggio Calabria: CASI ATTIVI 1.674 (74 in reparto all’AO di Reggio Calabria; 9 in reparto al P. (ivl24)

Gli altri erano diversamente dislocati sui diversi livelli della struttura e solo dopo l’accesso della Questura sono stati fatti convergere nel locale mensa. Per il momento, e solo per il momento, è tutto qui“ (Stretto web)

-Altra Regione o Stato estero: CASI ATTIVI 50 (50 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 309 (309 guariti).I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 49, Catanzaro 51, Crotone 13, Vibo Valentia 22, Reggio Calabria 143, Altra Regione o Stato estero (VeritasNews24)

Reggio Calabria, proseguono le vaccinazioni al Palazzo della Regione: la situazione del pomeriggio dopo il caos della mattina [GALLERY]

- Reggio Calabria: casi attivi 1.636 (72 in reparto all'Azienda ospedaliera di Reggio Calabria; 8 in reparto al presidio ospedaliero di Gioia Tauro; 8 in terapia intensiva; 1.548 in isolamento domiciliare); casi chiusi 12.755 (12.561 guariti, 194 deceduti). (LaC news24)

Come si vede dalle foto inviateci, postate anche sui social dai diretti interessati o da parenti degli stessi, la “fila” per poter accedere alla vaccinazione è tanta ed il sistema appare abbastanza confuso, con anziani costretti ad attendere per lungo tempo senza la possibilità di sedersi e in uno stato di preoccupante assembramento, seppur dotati tutti di mascherina. (ilMetropolitano.it)

Al commissario Longo chiediamo di intervenire con urgenza, si faccia garante di una gestione condivisa di questa delicata fase di avvio del piano vaccinale È così che l’ASP di Reggio Calabria pensa di gestire le operazioni del piano vaccinale? (Stretto web)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr