L'elenco di tutte le armi mandte dalla Germania in Ucraina, e il ridicolo silenzio italiano

L'elenco di tutte le armi mandte dalla Germania in Ucraina, e il ridicolo silenzio italiano
Scenarieconomici ESTERI

⇒ Iscrivetevi subito ⇐

Un elenco che almeno mostra la trasparenza del governo di Berlino, alle prese anche con una fetta della pubblica opinione che accusa Scholz di essere filo-russo e la CDU-CSU pronta a prenderne il posto.

In Italia invece si appone un ridicolo segreto di stato, come se gli obici FH70 fossero trasparenti e non venissero pubblicizzati dalla propaganda ucraina.

La Germania ha pubblicato l’elenco completo delle armi inviate o in arrivo per l’Ucraina. (Scenarieconomici)

Se ne è parlato anche su altre testate

Il governo tedesco stila una lista degli armamenti forniti a Kiev. Da oggi, intanto, sul sito ufficiale del governo tedesco è disponibile una lista degli armamenti che la Germania ha fornito o fornirà all’Ucraina. (Il Quotidiano Italiano - Nazionale)

Stop ai motori endotermici: rischio spaccatura nel governo tedesco. In questi giorni, in Germania, sono arrivate parole piuttosto differenti sulla questione dei motori endotermici da parte di due importanti esponenti del governo guidato dal cancelliere Olaf Scholz. (Periodico Daily)

I PzH 2000 utilizzati anche in Afghanistan. Cadenza elevata, uniti a mobilità e autonomia eccezionali nella navigazione e prestazioni di fuoco fanno del PzH 2000 il punto di riferimento per l’artiglieria moderna a canne Due operatori possono caricare 60 proiettili in meno di 12 minuti, e in modalità burst, il Pzh 2000 può sparare tre colpi in nove secondi e dai dieci ai tredici colpi al minuto. (Fanpage.it)

La Germania pubblica la lista di armi inviate all’Ucraina: consegnati anche i primi obici semoventi

Come aveva promesso un mese e mezzo fa, Berlino ha inviato a Kiev i cosiddetti obici di precisione meglio conosciuti con il nome di Panzerhaubitze 2000 (PzH 2000) che saranno schierati sul territorio da combattimento. (ilGiornale.it)

L’elenco, che verrà aggiornato regolarmente, “comprende sia materiale che armi provenienti dalle scorte della Bundeswehr, nonché forniture dall’industria degli armamenti tedesca che sono state finanziate con i fondi dell’iniziativa di potenziamento del governo federale” Roma, 21 giu. (LAPRESSE)

Ad annunciarlo è stato il ministro della Difesa di Kiev, Oleksiy Reznikov, ringraziando Berlino per il suo sostegno. La lista comprende sia materiali e armi provenienti dalle scorte della Bundeswehr che forniture dell’industria bellica tedesca resi possibili dai finanziamenti stanziati dal Paese e verrà aggiornata periodicamente. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr