Auto, scatta l'obbligo del limitatore di velocità. Da domani

La Voce di Rovigo ECONOMIA

Non sono invece previsti obblighi di alcun tipo per i veicoli che sono già circolanti.

Da domani, mercoledì 6 luglio, scatta l'obbligo della presenza del limitatore di velocità per tutte le auto di nuova omologazione.

La stessa dotazione, poi, diventerà obbligatoria su ogni veicolo nuovo che sarà venduto all’interno dell’Unione Europea.

Una novità fortemente voluta dall'Unione Europea.

Nel caso in cui la persona che sta al volante proceda senza adattare la velocità ai limiti imposti dalla legge (rischiando anche una pesante multa), allora il nuovo dispositivo Isa diminuisce la velocità del veicolo autonomamente, andando ad agire con il sistema di frenata automatica d’emergenza e riportando la macchina al giusto limite concesso

(La Voce di Rovigo)

Se ne è parlato anche su altri media

Sensori e telecamere presenti nell’abitacolo servono ad evitare il colpo di sonno ed a mantenere vigile la concentrazione alla guida L’obbligo decorrerà invece dal 7 luglio 2024 per tutti i veicoli di nuova immatricolazione. (la Repubblica)

Arriva il limitatore di velocità per le auto nuove, ecco come funziona. Il limitatore di velocità fa parte delle novità volute dalla Ue sui veicoli di nuova generazione e dal 2024 sarà obbligatorio. (InvestireOggi.it)

L’installazione della scatola nera, oggi, viene effettuata presso le officine convenzionate e tramite la compagnia assicurativa. Il sistema della scatola nera è già utilizzato da molte assicurazioni che offrono sconti anche importanti ai clienti (VeronaSera)

L’Intelligent Speed Assistance, in breve ISA, è nato 4 anni fa con l’intento di aumentare ulteriormente la sicurezza sulle strade, obbligando di fatto tutte le auto dotate del sistema a rispettare il limite di velocità della strada che si sta percorrendo; oggi ISA è diventato obbligatorio e sarà introdotto su tutte le auto commercializzate in Unione Europea a partire dal 6 luglio. (Tom's Hardware Italia)

Se un automobilista non volesse rispettare il volere di ISA, il sistema reagirà di conseguenza. La Commissione Europea ha già informato che non ci saranno campagne retroattive, ad esempio per dotare del sistema tutte le auto già in circolazione. (FormulaPassion.it)

Tradotto, significa che ora non si potranno più mettere sul mercato nuovi modelli, mai visti prima, senza questo dispositivo (ma che i vecchi già in commercio potranno ancora non averlo), mentre dal 2024 non si potrà più targare nessuna auto senza il limitatore di velocità. (StatoQuotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr