Rame ai massimi in dieci anni su prospettive ripresa e colli di bottiglia

Rame ai massimi in dieci anni su prospettive ripresa e colli di bottiglia
QuiFinanza ECONOMIA

Secondo recenti stime di Goldman Sachs, il prezzo del rame può salire a 15.000 dollari entro il 2025

L’avanzare delle campagne di vaccinazioni fa ben sperare per una forte ripresa dell’economica globale, tanto che alcune catene di approvvigionamento potrebbero trovarsi in difficoltà.

A sostenere il prezzo del rame non ci sono solo infatti le prospettive di ripresa post-pandemia.

“Nel frattempo, le dinamiche di crescita globale positive a medio termine continuano a stimolare l’interesse dei mercati finanziari per le materie prime nel loro complesso”, hanno aggiunto. (QuiFinanza)

Ne parlano anche altri media

Ma il rame non è l’unico metallo che scambia in grande spolvero. Il contratto scambiato sul London Metal Exchange è salito nelle ultime ore fino a 9.965 dollari per tonnellata, il valore più alto dai 10.190 dollari toccati nel febbraio del 2011. (Milano Finanza)

La grave crisi sanitaria in India per il momento non sembra sollevare dubbi sulle prospettive Il rally, che aveva perso forza tra marzo e aprile, ha ripreso fiato sulla spinta dell’ottimismo degli investitori per la ripresa economica. (Il Sole 24 ORE)

Che succede oggi nei mercati? Intanto, vola un metallo al massima di 10 anni: è il rame. (Money.it)

Perché i prezzi del rame si elettrizzano

L’alluminio è ai massimi dal 2018 a 2.382 dollari a tonnellata, il palladio. Il rame è fondamentale per l’elettrificazione, per l’incremento della rivoluzione verde, ma anche più in generale da chi è ottimista sull’andamento dell’economia. (Strade & Autostrade)

Il prezzo del rame ha toccato, in queste ore, la quotazione massima, grazie ad un indebolimento del dollaro e ad una domanda in forte crescita. In giornata ha toccato una quotazione massima di 9.965 dollari a tonnellata, un risultato vicino al massimo storico di 10. (Zazoom Blog)

Il prezzo del rame ha toccato, in queste ore, la quotazione massima, grazie ad un indebolimento del dollaro e ad una domanda in forte crescita. La quotazione del rame tocca i massimi storici: domanda in crescita, specie in Cina e negli Stati Uniti, e offerta in decremento (per il caso Cile). (Startmag Web magazine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr