La sorella di Falcone gela la Boccassini: "Vergogna"

ilGiornale.it INTERNO

"Quel che allarma innanzitutto è che sembra si sia smarrito ormai qualunque senso del pudore e del rispetto" , affonda Maria Falcone.

Inevitabile che il polverone sollevato da "La stanza numero 30", libro autobiografico di Ilda Boccassini, travolgesse anche persone molto vicine a Giovanni Falcone, uomo per il quale l'ex magistrato dichiara di aver nutrito amore, raccontando alcuni dettagli del rapporto con lo stesso

A replicare direttamente a tali affermazioni è la sorella del giudice deceduto nella strage di Capaci, che ha deciso di esprimere tutto il proprio sdegno tramitre una lettera inviata al quotidiano La Sicilia (ilGiornale.it)

La notizia riportata su altri media

Per lei sarà stato certamente liberatorio e rigenerante, perché scrivere è mettere ordine nel caos, come diceva Calvino. Se c’è stato, l’amore chiede e merita silenzio, mistero (La Sicilia)

Diversamente riteniamo di dover rimettere in evidenza altri aspetti che Ilda Boccassini ha consapevolmente taciuto o che ha riportato in maniera falsa ed errata tirando in ballo altri colleghi. Ma questo è un libro, tutt'altro che utile alle future generazioni, di cui avremmo tutti fatto volentieri a meno (Antimafia Duemila)

Dopo che il pm di punta della Procura di Milano in un libro ha raccontato di una presunta love story con il giudice, Maria Falcone aveva deciso di non replicare. Stamattina, invece, ritenendo "superato il limite" dopo aver letto un intervento satirico sulla vicenda, pubblicato dal quotidiano La Sicilia, ha però voluto dire la sua. (Today.it)

Fino all’ultimo ha preferito evitare di commentare l’imbarazzante ‘boutade’ dell‘ex magistrato Ilda Boccassini che in un libro autobiografico racconta la sua inedita storia d’amore con Giovanni Falcone ma oggi, ritenendosi profondamente amareggiata, Maria Falcone, la sorella del compianto giudice, ha deciso di parlare. (la VOCE del TRENTINO)

Nel dettaglio, poi, la sorella del giudice fa riferimento all’intervento di Cappellani, autore catanese noto per le sue provocazioni. Cronache di una vità (Feltrinelli editore), nel quale l’ex magistrato racconta intimi dettagli del suo rapporto con Giovanni Falcone (Il Dubbio)

Il commento su «La Sicilia» e la replica. Il limite superato cui fa riferimento Maria Falcone è un intervento sulla vicenda pubblicato suLa Sicilia a firma di Ottavio Cappellani, autore catanese noto per le sue provocazioni. (Corriere del Mezzogiorno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr