Inflazione, BCE: le famiglie dell'Eurozona si aspettano che aumenti ancora nei prossimi 12 mesi

Inflazione, BCE: le famiglie dell'Eurozona si aspettano che aumenti ancora nei prossimi 12 mesi
Borsa Italiana ECONOMIA

Ladella crescita della spesa nominale negli ultimi 12 mesi ha continuato a crescere da aprile 2021, raggiungendo il 5,0%.

Ilpercepito mediano negli ultimi 12 mesi è salito al 7,2% dal 6,6% di maggio, mentre l'aspettativa mediana per l'inflazione a 12 mesi a venire è salita solo al 5,0%.

Le aspettative suisuinei prossimi 12 mesi hanno continuato a salire fino al 4,0% dal minimo di gennaio del 3,3%. (Borsa Italiana)

Su altri giornali

L'continua la sessione in rialzo e avanza a quota 1.782,1 dollari l'oncia. Il Bollettino economico della BCE ha invece evidenziato che "l'attività economica nell'area dell'euro sta rallentando" e che la guerra in Ucraina "rappresenta un persistente freno alla crescita". (Finanza Repubblica)

Yves Herman. FRANCOFORTE (Reuters) - Secondo un sondaggio della Banca centrale europea, i consumatori della zona euro si aspettano una contrazione dell'economia e che l'inflazione elevata continui a intaccare il loro reddito nel prossimo anno. (Investing.com Italia)

Anche la probabilità prevista di perdita di posti di lavoro nei prossimi tre mesi è scesa al 9,5% dal 10,3% di gennaio. L'inflazione percepita dai consumatori negli ultimi 12 mesi è aumentata notevolmente, così come le loro aspettative per l'inflazione futura. (ilmessaggero.it)

Bce pronta ad alzare i tassi nelle prossime riunioni

Allo stesso tempo, tale rallentamento è attenuato da una serie di fattori favorevoli. Nella riunione del 21 luglio scorso, il Consiglio direttivo ha deciso di innalzare i tassi di interesse di riferimento della Bce e ha approvato il TPI. (SardiniaPost)

La portata degli acquisti del Tpi dipenderà dalla gravità dei rischi per la trasmissione della politica monetaria L’unicità della politica monetaria del Consiglio direttivo è un presupposto affinché la Bce possa adempiere il mandato di mantenere la stabilità dei prezzi. (Adnkronos)

Le imprese - scrive la Bce - continuano a fronteggiare costi più elevati e interruzioni nelle catene di approvvigionamento, sebbene vi siano timidi segnali di un allentamento di alcune strozzature dal lato dell'offerta. (La Provincia di Lecco)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr