Violenza donne: il 27 novembre il corteo nazionale a Roma

Violenza donne: il 27 novembre il corteo nazionale a Roma
Radio Colonna INTERNO

Lo annuncia “Non una di meno” spiegando che la manifestazione partirà alle 14 da piazza della Repubblica per concludersi in piazza San Giovanni.

Lo annuncia "Non una di meno" spiegando che la manifestazione partirà alle 14 da piazza della Repubblica per concludersi in piazza San Giovanni. Il 27 novembre “la marea femminista e transfemminista” ritorna in piazza per il corteo nazionale a Roma.

Ci saranno performance per segnalare l’intreccio tra le migrazioni e le frontiere dello sfruttamento lavorativo, oltre alle numerose vertenze in piazza, tra cui quelle delle lavoratrici della Rgis e GKN”. (Radio Colonna)

Su altre fonti

Il CNDDU, considerata la presenza nella scuola pubblica di studenti affetti da patologie rarissime, chiede al Ministero dell’Istruzione che vengano attivate al più presto azioni a supporto del personale educativo e di sostegno. (Sardegna Reporter)

Lo scrive il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della "Giornata Internazionale per l'Eliminazione della Violenza contro le Donne". (TG La7)

Solo tenendo accesi i riflettori sarà possibile intervenire sul substrato valoriale e culturale che genera la violenza contro le donne e su quella mentalità sedimentata e connivente che – tollerando relazioni fondate sulla diseguaglianza, su abusi e violazioni – la relega la violenza “tra le mura di casa” a “comportamenti privati e personali” dai quali distogliere lo sguardo. (Abruzzonews)

È il corpo delle donne a essere costantemente sotto scacco, anche in ambito sanitario

Cosa fecero per fermare il dittatore Trujillo, il coraggio delle tre eroine (Foto: Kikapress/Shutterstock - Music: "Elevate" from Bensound. La ricorrenza, simboleggiata dalle scarpe rosse dell’artista messicana Elina Chauvet, è stata istituita nel 1999 con una risoluzione Onu ed è legata al brutale assassinio delle sorelle Mirabal nel 1960. (Il Messaggero)

“La violenza si manifesta in diverse forme di abuso: violenza fisica, sessuale, psicologica, economica. La violenza domestica indica tutti gli ambiti di violenza in famiglia, in ambito affettivo” spiega nel video Mariantonia Secconi, al comando della sezione Atti Persecutori dell’Arma (LaPresse)

“Dovresti essere abituata, visto il lavoro che fai” (all’epoca era social media manager di un’azienda di sex toys). Twitter: @ElianaCocca. La fondazione del Fatto Quotidiano, insieme alla onlus Trama di Terre, finanzia borse di autonomia per sostenere donne sopravvissute alla violenza (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr