Coronavirus : Trump, Cina e' la responsabile, risponda delle sue azioni (RCO)

Il Sole 24 ORE ESTERI

Il presidente Usa attacca Pechino nel suo discorso all'Onu (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - New York, 22 set - "Nei primi giorni del virus, la Cina ha chiuso i voli interni, permettendo invece i voli all'estero per infettare il mondo.

Lo ha detto il presidente statunitense, Donald Trump, nel suo discorso all'assemblea generale delle Nazioni Unite, quest'anno in forma esclusivamente digitale.

Il governo cinese e l'Organizzazione mondiale della sanita' - virtualmente controllata dalla Cina - hanno dichiarato falsamente che non c'erano prove della trasmissione da persona a persona". (Il Sole 24 ORE)

Ne parlano anche altri giornali

L'avversario democratico Joe Biden sostiene che Trump sia responsabile del fatto che gli Stati Uniti abbiano più morti di qualsiasi altra nazione. Il presidente statunitense Donald Trump, con un intervento registrato e trasmesso da remoto all'Assemblea dell'ONU, ha chiesto che la Cina sia ritenuta responsabile della pandemia di coronavirus. (RSI.ch Informazione)

«Quelli che attaccano il dati eccezionali dell'America riguardo all'ambiente, ignorando invece l'inquinamento sfrenato della Cina non sono interessati all'ambiente. Vogliono solo punire l'America ed io non lo permetterò», ha aggiunto Trump esortando le Nazioni Unite a «concentrarsi, se vogliono essere un'organizzazione efficiente, sui i veri problemi del mondo». (Leggo.it)

ONU Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it (Il Messaggero)

La risposta - «La Cina respinge con forza le accuse senza fondamento»: lo ha affermato l'ambasciatrice di Pechino all'ONU, intervenuta dopo il durissimo attacco di Donald Trump nel suo discorso all'Assemblea generale. (Ticinonline)

L’ambasciatrice di Pechino respinge le accuse: «Sono senza fondamento». L'Onu deve inchiodare la Cina alle sue responsabilità per la diffusione del coronavirus. «La Cina respinge con forza le accuse senza fondamento»: così l'ambasciatrice di Pechino all'Onu è intervenuta dopo il durissimo attacco di Donald Trump nel suo discorso all'Assemblea generale. (La Stampa)

“Credo che se non avessimo fatto bene e nel modo giusto, avresti 2,5 milioni di morti. Se guardi alle possibili alternative, avresti 2,5 milioni di morti o qualcosa del genere. (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr