Covid: Fedriga, speculazione su sanità regionale lascia attoniti

Covid: Fedriga, speculazione su sanità regionale lascia attoniti
Triesteprima.it SALUTE

ARC/COM/ma/ep

Risulta infatti evidente dalla relazione degli ispettori del Ministero della salute che il Friuli Venezia Giulia non solo ha garantito standard di prestazioni sanitarie adeguate ai nostri cittadini ricoverati nei presidi ospedalieri della Regione ma che, vale la pena ricordare, ha anche accolto e curato numerose persone trasportate da altre Regioni in grave difficoltà".Lo dichiara il governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga, stigmatizzando le polemiche sull'esito della visita ispettiva compiuta la scorsa estate dagli ispettori del Ministero della Salute negli ospedali di Gorizia e Palmanova (Triesteprima.it)

Ne parlano anche altri giornali

Leggi la notizia integrale su: Trieste All News. Il post dal titolo: «Report Ministero, Opposizioni chiedono chiarezza: “Non è più tempo del va tutto bene”» è apparso sul quotidiano onlinedove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Trieste (GeosNews)

In più l’assessore ha tentato di fornire ai cittadini informazioni distorte e addomesticate, ribadendo la sua versione anche di fronte all’esito ufficiale dell’ispezione. (Friuli Sera)

Durante il periodo di apertura del reparto si è reso necessario ospitare pazienti in ventilazione invasiva e convertire pazienti dalla ventilazione non invasiva alla ventilazione invasiva Quindi entrambe le aree rispettavano gli standard tecnologici e assistenziali, medici ed infermieristici, di una terapia intensiva. (triestecafe.it)

Ispezione del Ministero, il punto sui ricoveri Covid in AsuGi | Il Friuli

Risulta infatti evidente dalla relazione degli ispettori del Ministero della salute che il Friuli Venezia Giulia non solo ha garantito standard di prestazioni sanitarie adeguate ai nostri cittadini ricoverati nei presidi ospedalieri della Regione ma che, vale la pena ricordare, ha anche accolto e curato numerose persone trasportate da altre Regioni in grave difficoltà”. (Nordest24.it)

La codifica specifica di questi posti letto risale al passato e, in assenza di riscontri negativi da parte del ministero, si è protratta fino a oggi. “In relazione a ciò – come ha concluso. Riccardi – si è preso atto di quanto segnalato nel rapporto e si sta provvedendo ad una compiuta analisi di tutti i flussi ministeriali” (TRIESTEALLNEWS)

L’Azienda sta mettendo in atto le azioni di miglioramento suggerite dal Ministero della salute", conclude la nota "Dal 27 marzo 2021 è stata inoltre attivata un’area intensiva e semintensiva Covid presso l’Ospedale di Gorizia, rispettivamente di 4 e 10 posti letto, riconvertendo la terapia intensiva e l’UTIC dell’Ospedale. (Il Friuli)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr