SysJoker: nuova backdoor per Windows, macOS e Linux

SysJoker: nuova backdoor per Windows, macOS e Linux
Punto Informatico SCIENZA E TECNOLOGIA

SysJocker: backdoor multi-piattaforma. Le prime tracce di SysJoker sono state scoperte durante un attacco contro un server web Linux di un'istituzione educativa.

Uno dei più recenti è stato effettuato con la backdoor SysJocker per Windows, macOS e Linux.

A differenza delle versioni per macOS e Linux, SysJoker per Windows contiene un “first-stage dropper”, ovvero una DLL che scarica un file ZIP con il malware da una repository di GitHub, apre l'archivio ed esegue la backdoor, utilizzando comandi PowerShell. (Punto Informatico)

Su altri media

Perciò, se vuoi risparmiare un po' senza però perdere qualità, ti consigliamo di sottoscrivere un abbonamento ad AVG Security Internet, in promozione a 34,99 euro/anno con possibilità di provarlo gratuitamente per 30 giorni Un esempio è AVG Internet Security: antivirus pluripremiato e particolarmente avanzato, che sfrutta l'Intelligenza Artificiale per rilevare comportamenti anomali o compromissioni del sistema. (Punto Informatico)

SysJoker è un malware che di divertente ha ben poco a dispetto dell’icona che lo simboleggia. Stando alle parole di Intezer una piattaforma di individuazione virus come VirusTotal non rappresenta un problema per SysJoker. (Android Italy)

SysJoker è il nome di una backdoor (una “porta di servizio” che consente l’accesso ad un sistema informatico eludendo la normale procedura di autenticazione) che a quanto pare può essere sfruttata su vari sistemi operativi inclusi macOS, Windows e Linux. (macitynet.it)

Pericolo in Rete: arriva SysJoker, la "variante" del malware per iOS e Linux

Arriva un nuovo malware scoperto di recente dalla società di cyber security Intezer: si chiama SysJoker e colpisce Windows, macOS e Linux. Il malware SysJoker è stato scoperto proprio mentre era in attività. (Tech Meteoweek.com)

SysJoker: attenzione al nuovo malware. Il malware è scritto in C++ e include più varianti che si attivano in base al sistema operativo da colpire. (Tecno Android)

Tuttavia, avendo le caratteristiche di tanti altri virus presenti in rete, anche questo è in grado di acquisire i dati personali altrui, come credenziali della banca o numeri di carte di credito, ragione per la quale non deve essere sottovalutato. (Computer Magazine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr