Milano, la rabbia degli ambulanti in piazza: “Rivolta, blocchiamo la città”

Milano, la rabbia degli ambulanti in piazza: “Rivolta, blocchiamo la città”
LaPresse INTERNO

Nel pomeriggio una delegazione sarà accolta dal Prefetto Renato Saccone. (LaPresse) Non si placa la rabbia degli ambulanti di Milano, che per diverse ore questa mattina hanno bloccato il traffico intorno alla stazione Centrale occupando le strade al grido di “rivolta, rivolta!”.

Nel pomeriggio una delegazione sarà accolta dal Prefetto Renato Saccone

Traffico paralizzato in città per alcune ore.

Alla protesta hanno partecipato almeno 300 ambulanti che lamentano l’apertura di negozi, centri commerciali e “noi che lavoriamo all’aperto siamo chiusi e non abbiamo visto un centesimo di aiuto”. (LaPresse)

La notizia riportata su altre testate

Le regole per la giornata di Pasquetta. A Pasquetta può andare nella seconda casa solo il nucleo convivente e soltanto se l'abitazione di destinazione è vuota. (CataniaToday)

Cosa si può fare (e cosa no) a Pasquetta | Lunedì 5 aprile 2021 Italia in zona rossa. Pasquetta significa ultimo giorno di zona rossa in tutta Italia, ma anche giornata da passare con parenti o amici. Poi ci sono le regole della zona rossa: sono fortemente limitati gli spostamenti e sono vietati gli assembramenti, il tutto per contenere la diffusione del contagio. (La Provincia di Biella)

Qualcosa è stato sbagliato nella gestione dell’emergenza ma non possiamo pagare solo noi. Perchè se non moriamo di virus, moriamo di Stato”, lamentano i manifestanti (LaPresse)

Significato della Pasquetta, cosa si festeggia il Lunedì dell’Angelo?

Gli ambulanti chiedono di poter riaprire e di ottenere ristori immediati e se le loro attività non verranno riaperte minacciano di bloccare tangenziali e autostrade del Milanese. (LaPresse)

A Pasqua e a Pasquetta non si potranno fare pic-nic ma sarà possibile andare a trovare parenti o amici fuori dal proprio Comune di residenza (non fuori Regione). La donna che produce da sola la carta igienica a la riutilizza. (CronacaSocial)

Ed è quella buona novella che i cristiani festeggiano ogni anno il giorno dopo Pasqua (o, in alcune località, il martedì o in altre giornate specifiche). Così il giorno dopo Pasqua si è trasformato da un evento con origine religiose a una giornata di divertimento genuino con i propri cari (NewSicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr