Ridusse donna in fin di vita, già libero e all'estero

Ridusse donna in fin di vita, già libero e all'estero
ROMA on line INTERNO

Il giudice aveva cosi' disposto il trasferimento in una comunita' ma tale decisione non e' stata tempestivamente notificata al ragazzo che si e' quindi ritrovato libero.

Scoppia la polemica dopo la scarcerazione del 15enne che nel marzo 2021 accoltello' senza alcuna ragione una studentessa 26enne che stava facendo jogging a Mogliano Veneto, in provincia di Treviso.

All'origine della scarcerazione ci sarebbe un errore burocratico: era infatti impossibile proseguire oltre il 21 luglio la custodia cautelare, in attesa di una sentenza definitiva sul caso. (ROMA on line)

Su altri media

Lo Stato riuscirà a riportare in Italia l'aggressore affinchè sconti quella pena definitiva che dovrebbe avere lo scopo di recuperarlo?" Del minorenne si è persa ogni traccia: voci insistenti lo danno a Londra con la madre che lì lavora come cuoca. (Oggi Treviso)

È già volato a Londra dalla madre il quindicenne che a marzo del 2021 aveva colpito con 23 coltellate Marta Novello, mentre faceva jogging, a Marocco di Mogliano Veneto. Libero, per un pasticcio giudiziario. (YouTG.net)

Il 15enne già libero: è volato a Londra dalla mamma. Prima che siano stati pronunciati i tre gradi di giudizio, l’aggressore di Marta Novello è già libero Nonostante le gravi condizioni, Marta Novello riuscì a salvarsi, dopo aver trascorso diverse settimane nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Ca’ Foncello di Treviso e dopo numerosi interventi chirurgici. (Nanopress)

Marta pugnalata mentre faceva jogging, il 15enne che l’accoltellò libero per errore

– In primo piano la notizia della scarcerazione, per un errore del Tribunale dei minori, del giovanissimo aggressore di Marta Novello, la 26enne di Mogliano accoltellata mentre faceva jogging. Il minorenne dal 21 luglio è libero, scarcerato a Napoli per un banale errore nei documenti di notifica del trasferimento dal carcere a una comunità. (ANTENNA TRE)

Secondo quanto riportato dal quotidiano, il ragazzino, in seguito ad alcune tensioni nel carcere per minorenni di Treviso, era stato trasferito a Napoli. La storia di Marta, studentessa 26enne, accoltellata il 22 marzo del 2021 a Mogliano Veneto, scatenò grande clamore. (Il Riformista)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr