Il 16 giugno scade l’acconto Imu, ecco chi paga e chi ha diritto alle esenzioni

La Stampa ECONOMIA

Archiviato il caso della mini Imu di febbraio che fortunatamente ha interessato un numero davvero esiguo di contribuenti, entro mercoledì 16 giugno bisognerà tornare alla cassa per il pagamento dell’acconto 2021 dell’Imposta municipale propria.

Dopo le novità dell’anno scorso con l’accorpamento di Imu e Tasi, l’imposta quest’anno non ha subito variazioni.

I soggetti interessati, le modalità di calcolo e di pagamento sono illustrate nei box in pagina. (La Stampa)

Se ne è parlato anche su altri media

Prima rata Imu tra conferme e novtà. E' però sparita dalle norme in vigore dallo scorso anno l'indicazione che per le pertinenze si applica sempre il regime previsto per la prima casa. (la Repubblica)

A stabilirlo è stata la Legge di Bilancio 2021 che ha previsto anche una riduzione di due terzi per la Tari per questa categoria di contribuenti. si avvicina il pagamento dell’acconto: i pensionati esteri devono versare le somme dovute considerando la riduzione del 50 per cento prevista dall’ultima Legge di Bilancio. (Informazione Fiscale)

Blocco degli sfratti e occupazioni li espropriano. Mario Draghi fermi almeno la mano del fiscoCi sono 100.000 italiani che tra pochi giorni pagheranno l'Imu su una casa che non hanno. O meglio: la casa è loro, ma è come se non lo fosse, perché non ne possono disporre a proprio piacimento. (La Verità)

Ma non per tutti. Scadenze del 30 giugno 2021. Il 30 giugno, salvo che non venga decisa qualche proroga, soprattutto con riferimento ai versamenti delle imposte derivanti dalle dichiarazioni dei redditi, si preannuncia una vera e propria “giornata campale”. (Ipsoa)

Esenzione Covid: chi deve inviare la Dichiarazione IMU. Chi è chiamato all’adempimento in relazione ai benefici IMU anti Covid fruiti nel 2020? (PMI.it)

Pertanto, per un immobile acquistato il 1° giugno 2021 la prima rata dell’IMU, da versare entro il 16 giugno, deve essere proporzionata a 1 mese di possesso e non deve essere parametrata al 50% del calcolo dell’imposta effettuato su 7 mesi Pertanto, anche in quest’ultimo caso, i soggetti passivi dovranno presentare la dichiarazione, barrando la casella “Esenzione”. (Ipsoa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr