Tesla Model S: la Plaid torna al Nürburgring - Quattroruote.it

Quattroruote ECONOMIA

Già nel 2019, infatti, il costruttore aveva dichiarato che la più prestazionale delle Model S sarebbe stata in grado di completare un giro dell’Inferno Verde in 7 minuti e 20 secondi, ossia ben 22 secondi in meno della rivale tedesca, e che, in seguito ad alcuni miglioramenti, il tempo sarebbe potuto scendere addirittura a 7:05 minuti.

Inoltre, non era neppure chiaro se il risultato finale fosse un vero e proprio giro cronometrato oppure se fosse stato calcolato come potenziale somma teorica dei migliori settori rilevati sul tracciato

Dopo una sessione di test nel 2019, in cui la Casa aveva collaudato i primi quattro prototipi della versione più estrema della berlina a batteria, la vettura è tornata sul tracciato in veste definitiva, verosimilmente per tentare di infrangere il record della Porsche Taycan e ottenere il titolo di quattro porte elettrica più veloce al Ring. (Quattroruote)

Su altri media

Le prime vetture tedesche di Elon usciranno di fabbrica entro fine anno e sarà qualcosa di storico. La Gigafactory Tesla di Berlino parte, o meglio la produzione delle Model Y finalmente si avvierà. (Automoto.it)

Del resto, con oltre 1000 cavalli di potenza erogati in modo istantaneo, non si potevano avere dubbi su questo. Una cosa è certa: la Tesla Model S Plaid ha uno scatto pazzesco e in accelerazione frantuma le molecole dell’asfalto. (Autoblog)

Anche Elon Musk ha confermato: “Affinché Cybertruck e Semi raggiungano un volume significativo per le consegne ai clienti, dobbiamo risolvere la carenza di chip con i nostri fornitori” La produzione di Tesla Cybertruck resta un mistero. (FormulaPassion.it)

Secondo quanto riportato da Carscoops, diversi funzionari del marchio statunitense avrebbero confermato che il nuovo Cybertruck subirà ulteriori ritardi, senza però specificare quali saranno le nuove tempistiche. (FormulaPassion.it)

Gli stessi analisti dell’azienda di Palo Alto avevano ipotizzato che da questa operazione si sarebbe poturo ricavare un business rilevante, cifra che gli specialisti della banca d’affari Golden Sachs hanno poi provveduto a quantificare. (La Repubblica)

Presentato nel 2017, dopo diversi anni di ritardo la Tesla finalmente si prepara a produrre in serie il tanto atteso camion elettrico Semi. Emiliano Ragoni @EmilianoRagoni. Dopo diversi anni di ritardo rispetto alla tabella di marcia, il Tesla Semi, il primo camion elettrico della casa americana, si appresta a essere prodotto in serie entro la fine dell’anno. (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr