Verso l'arancione - TGR Friuli Venezia Giulia

Verso l'arancione - TGR Friuli Venezia Giulia
Più informazioni:
TGR – Rai ECONOMIA

Il ritorno in zona arancione significa riavvio delle scuola in presenza dal 50 al 75% dalla seconda media

Verso l'arancione. Si allentano le restrizioni: il Friuli Venezia Giulia si appresta a tornare in zona arancione. Dopo quattro settimane abbondanti di zona rossa, il Friuli Venezia Giulia torna a colorarsi di arancione.

La settimana passata la regione era a 331 casi per centomila abitanti, ora siamo a 188 casi, abbondantemente sotto la soglia di 250 che fa scattare la zona rossa automatica. (TGR – Rai)

La notizia riportata su altri giornali

coronavirus. Sono in tutto 457 i nuovi contagi, con la seguente suddivisione territoriale: 111 a Trieste, 207 a Udine, 61 a Pordenone e 72 a Gorizia. In diminuzione anche le persone in isolamento domiciliare, che sono 690 meno di ieri, e 11.609 in totale. (TGR – Rai)

Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 100.473 persone con la seguente suddivisione territoriale: 19.076 a Trieste, 48.485 a Udine, 19.602 a Pordenone, 12.190 a Gorizia e 1.120 da fuori regione. (Il Messaggero Veneto)

Durante lo svolgimento dell’attività sportiva, è sempre necessario mantenere la distanza di almeno 2 metri dalle altre persone La “promozione” nella terza fascia di rischio significherebbe anche il ritorno alla possibilità di spostarsi all’interno del proprio comune di residenza e di visitare una famiglia al giorno. (Il Messaggero Veneto)

09.37 / Rt e incidenza in calo, il Fvg può sperare nell'arancione

I decessi registrati sono 22, a cui se ne aggiungono 7 pregressi, i ricoveri nelle terapie intensive scendono a 77 (ieri erano 79) così come quelli in altri reparti che risultano essere 554(ieri erano 584). (UdineToday)

Sul fronte del Sistema sanitario regionale (Ssr) da registrare nell’Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina la positività al Covid di un tecnico di radiologia medica, un infermiere, un impiantista e un operatore socio sanitario; nell’Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale di un’ostetrica, un infermiere, due operatori socio sanitari e un operatore dei servizi veterinari; nell’Azienda sanitaria Friuli Occidentale di un infermiere. (Nordest24.it)

In base agli ultimi Decreti Covid, infatti, in caso di un numero di contagi superiore a 250 ogni centomila abitanti, è previsto il passaggio automatico in zona rossa. Dalla bozza del monitoraggio settimanale, infatti, arriva un’importante buona notizia: l’indice Rt regionale è sceso ancora da 0,98 a 0,79. (Il Friuli)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr