"Il premier Boris Johnson è sul lastrico"

Il premier Boris Johnson è sul lastrico
Per saperne di più:
Today.it ESTERI

Ma, oltre alla casa, a pesare molto sul conto corrente di Boris Johnson è la vita privata: infatti, il divorzio dall'ex moglie Marina è costato molto caro, così come costa mantenere i sei figli

Debiti e problemi economici: oltre all'epidemia di coronavirus, il premier britannico Boris Johnson sembra dover far fronte anche ad una personale crisi finanziaria.

È continuamente alle prese con problemi finanziari e non arriva a fine mese''. (Today.it)

Ne parlano anche altri media

Tabloid che rivelano come negli ultimi giorni sono saltate fuori le spese pazze di Johnson e della fidanzata Carrie Symonds in attesa del loro primo figlio. Il premier non pagherebbe l’affitto del suo appartamento privato a Downing Street, né quello della residenza di campagna dei premier, Chequers. (Wall Street Italia)

Boris Johnson, “troppo povero per fare il premier”: problemi finanziari. Le rivelazioni di un consigliere (che ha voluto mantenere l’anonimato) di Boris Johnson al Sunday Times hanno puntato nuovamente i riflettori sul premier britannico. (QuiFinanza)

È poca cosa pero' se si pensa che la ristrutturazione voluta da Carrie sarebbe costata 200 mila sterline. I conti in tasca a BoJo. Bojo guadagna 157 mila sterline all'anno, sicuramente non poco e comunque quanto meno dell'1% delle persone nel Regno Unito. (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

Stampa GB: Bojo sul lastrico, "troppo povero" per fare il Primo Ministro

“Troppo povero per fare il premier” (Di martedì 4 maggio 2021) Il primo ministro inglese, Boris Johnson, è al centro del dibattito pubblico. “Troppo povero per fare il premier”: l'indiscrezione del Sunday Times… - CrisGnesutta : #MarcelloPera avvicinerebbe molto l' #Italia al #RegnoUnito di Boris #Johnson. (Zazoom Blog)

Gli accordi illustrati da Londra hanno un valore indicato in un miliardo di sterline, inclusi 533 milioni di ulteriori investimenti indiani nel Regno Unito destinati - secondo Johnson - a creare a breve almeno 6000 posti di lavoro in settori come le alte tecnologie, la sanità, l'industria farmaceutica. (La Nuova Sardegna)

Questo è il cuore della faccenda, quello che fa fibrillare il mondo politico a tutti i livelli: la preoccupazione che il rischio di ricatti sia troppo alto. Boris Johnson sarebbe "troppo povero per fare il primo ministro". (Sky Tg24 )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr