Ftse Mib future: spunti operativi per martedi 20 luglio

Ftse Mib future: spunti operativi per martedi 20 luglio
Milano Finanza ECONOMIA

E’ stata una giornata decisamente negativa sul mercato azionario italiano che ha subito una brusca flessione e si dirige verso un’importante area di supporto.

Il Ftse Mib future (scadenza settembre 2021) si è decisamente indebolito ed è sceso fin sotto l’importante soglia psicologica dei 24.000 punti.

La situazione tecnica di breve termine rimane quindi precaria, con diversi indicatori che registrano un pericoloso rafforzamento della pressione ribassista. (Milano Finanza)

Ne parlano anche altri media

Insomma, sui mercati è scattato il segnale risk off per via dei crescenti timori per la ripresa economica in scia al diffondersi della variante Delta. La paura della variante Covid 19 dopo avere azzoppato l’apertura di Wall Street ha impattato negativamente anche sulla chiusura dei principali listini del Vecchio Continente. (LaPresse)

E’ stata una giornata decisamente negativa sul mercato azionario italiano che ha subito una brusca flessione e si dirige verso un’importante area di supporto. Short su rimbalzo verso 24.260 con target a 24.160 prima, a quota 24.060 poi e in area 23.970-23. (Milano Finanza)

I ribassi maturati ieri dalle quotazioni del FTSE Mib potrebbero aver cambiato le prospettive di Borsa di breve/medio termine. FTSE Mib: la strategia operativa. (Investire.biz)

Piazza Affari poco mossa, Ftse Mib sulla soglia dei 24.000 punti. Borse europee rallentano

Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute. Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi (Borsa Italiana)

Dopo una partenza in buon rialzo, l'indice tedesco Dax segna un progresso dello 0,3% e l'Ibex di Madrid sale dello 0,4%. Sui mercati continuano a pesare i timori sulla ripresa economica di fronte alla diffusione della variante Delta del coronavirus, incoraggiando un atteggiamento cauto tra gli operatori. (Finanza.com)

Nel frattempo, prosegue la stagione di trimestrali statunitensi, con gli operatori che sperano in solidi risultati per risollevare il sentiment dei mercati. Tornando a Piazza Affari, fra le aziende più capitalizzate le vendite investono soprattutto Saipem (-4,5%), Bper (-4,5%), Cnh (-4,4%) e Stellantis (-4,3%) (Il Cittadino on line)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr