Varese, la professoressa truffatrice che insegna per 20 anni senza laurea: sequestro di 350 mila euro

Varese, la professoressa truffatrice che insegna per 20 anni senza laurea: sequestro di 350 mila euro
Corriere della Sera INTERNO

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Milano e della Lombardia iscriviti gratis alla newsletter di Corriere Milano.

Sequestrati conti correnti, otto terreni, due box, un appartamento da nove vani, macchina e moto. Per oltre vent’anni è stata per tutti la «prof» delle medie: docenze e supplenze in diversi istituti scolastici del Varesotto.

Arriva ogni sabato nella tua casella di posta alle 7 del mattino

Denunciata per «truffa» e per «uso di atto falso». (Corriere della Sera)

La notizia riportata su altri media

La finta insegnante è accusata di aver esercitato la sua attività presentando una falsa laurea ed è stata denunciata alla Procura per truffa e per 'uso di atto falso'. La professoressa aveva dichiarato di essersi laureata con 110 e lode invece non si era mai nemmeno iscritta all'università (RagusaNews)

Insegnava da 21 anni senza aver mai conseguito una laurea o meglio sostenendo di avere ottenuto il massimo con lode. La somma, precisano i militari, è riferibile alla retribuzione stipendiale dagli enti pubblici preposti nonché alle somme erogate dall’Inps a titolo di indennità di disoccupazione e Tfr. (Il Fatto Quotidiano)

«Preparata». Controllo che la tecnologia è oggi abbondantemente in grado di assicurare nel tempo di un click sul mouse (varesenews.it)

21 anni in cattedra, ma senza laurea: dovrà restituire 350 mila euro - Notizie Scuola

La somma si riferisce all’ingiusto profitto che avrebbe accumulato la docente dal momento che il diploma di laurea è obbligatorio. I finanzieri del Comando Provinciale di Varese hanno sequestrato 350mila euro in denaro e beni a un’insegnante che avrebbe esercitato la sua attività presentando una falsa laurea e l’hanno denunciata alla Procura per truffa e per "uso di atto falso". (Gazzetta del Sud)

di Lorenzo Crespi Una professoressa della provincia di Varese insegnava da più di vent’anni senza possedere il titolo accademico necessario. La somma rappresenta il totale delle retribuzioni ricevute dalla donna dagli enti. (IL GIORNO)

La donna intanto è accusata di aver esercitato la sua attività presentando una falsa laurea ed è stata denunciata alla Procura per truffa e per ‘uso di atto falso’. Una somma pari, secondo quanto stabilito dai finanzieri, agli stipendi ricevuti dal 2000 a oggi dagli istituti scolastici in cui aveva indebitamente prestato servizio, integrati con il denaro ricevuto dall’Inps a titolo di indennità di disoccupazione e Tfr. (Tecnica della Scuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr