Luca Zaia martedì in Ospedale a Rovigo

Luca Zaia martedì in Ospedale a Rovigo
RovigoOggi.it INTERNO

Il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, sarà martedì, 8 giugno, all’Ospedale Santa Maria Misericordia di Rovigo per inaugurare un Acceleratore Lineare e una Sala Operatoria Ibrida dotata di Angiografo Digitale.

Le due importanti novità tecnologiche hanno comportato un investimento complessivo di oltre 5 milioni di euro

L’appuntamento è per le ore 11.30 presso l’Auditorium dell’ospedale.

(RovigoOggi.it)

Su altre fonti

In provincia di Venezia ci sono 20 persone ricoverate a Dolo (2 gravi), 3 al Santi Giovanni e Paolo di Venezia (1 in terapia intensiva), 4 all'Angelo di Mestre (2 gravi), 3 al policlinico San Marco, 13 a Villa Salus, 1 in terapia intensiva a Chioggia, 10 a Jesolo e 1 in terapia intensiva a Portogruaro. (VeneziaToday)

Sui vaccini si può dire di tutto, ma di certo chi si vaccina non finisce in ospedale, abbiamo svuotato i reparti. Gli over 60 ancora da vaccinare sono 184mila». NO ASTRAZENECA PER UNDER 60. «Noi non facciamo open day Astrazeneca per under 60, in questa fase preferiamo essere prudenti e seguire scrupolosamente la direttiva Aifa» (L'Arena)

E alcune dosi di Johnson & Johnson sono state distribuite anche ai medici di base, che potranno così vaccinare i loro assistiti con più di 60 anni Questo tipo di vaccinazioni ad accesso diretto sarà eseguito con il vaccino Johnson & Johnson, il quale non richiede la somministrazione di una seconda dose. (VeronaSera)

Zaia: «Tre milioni di vaccini già inoculati. Ciclo completato per un milioni di veneti»

Scarica il report delle ore 8 del 7 giugno di Azienda Zero Questi i dati delle singole strutture: 10 a Borgo Roma, 14 a Borgo Trento (di cui 8 in terapia intensiva), 9 a Legnago (di cui 1 in terapia intensiva), 1 a San Bonifacio in terapia intensiva, 12 a Villafranca di Verona (di cui 1 in terapia intensiva) e 8 a Negrar (di cui 1 in terapia intensiva). (Verona Sera)

Gradualmente anche la mascherina diventerà l’accessorio come l’ombrello quando serve e se esci di casa senza rischi di prendere la lavata che non finisce più Siamo la prima “grande” regione che entra in zona bianca, ma ci vuole ancora prudenza il pericolo è sempre dietro l’angolo. (Radio Più)

Torneremo alla normalità, ma serve ancora prudenza. Basti pensare che appena annunciamo una finestra per i vaccini fioccano le prenotazioni, vuol dire che questa comunicazione funziona». (PadovaOggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr