Frontiere, l’Ue decide sulla riapertura a 14 Paesi. Sulla Cina il nodo reciprocità

Frontiere, l’Ue decide sulla riapertura a 14 Paesi. Sulla Cina il nodo reciprocità
Il Sole 24 ORE Il Sole 24 ORE (Esteri)

Esclusi sono gli Stati Uniti, il Brasile e la Russia.

Ue riapre frontiere a 15 Paesi fra cui Cina sotto reciprocità, Usa esclusi con Brasile e Russia La lista comprende 14 paesi, tra cui Australia, Canada, Giappone, Serbia, Corea del Sud e Uruguay

Se ne è parlato anche su altri media

Una scelta già ampiamente annunciata nei giorni scorsi, e che anche Washington, come da giorni riportavano i media americani, davano ormai per scontata. La lista sarà rivista ogni 14 giorni, con l’aggiunta di nuovi paesi a seconda delle rispettive curve epidemiologiche. (Il Fatto Quotidiano)

Ma non a tutto il mondo: per ora solo una lista di 15 Paesi potranno entrare nel vecchio continente, e tra questi restano fuori gli Stati Uniti. Rimane, al momento, chiusa la porte agli Stati Uniti alla luce dei record dei contagi registrati nel Paese negli ultimi giorni. (San Marino Rtv)

Il nodo da sciogliere è sicuramente quello riguardante gli Stati Uniti, vista l’importanza cruciale che ricopre dal punto di vista diplomatico. Il segretario di Stato statunitense Mike Pompeo ha spiegato che sta negoziando con alcuni paesi europei per la riapertura delle frontiere e che ce ne sono “almeno una dozzina” favorevoli a ripristinare i collegamenti, benché non abbia specificato quali. (Buongiorno Slovacchia)

Può però interpretarla in modo più restrittivo, mantenendo le frontiere chiuse a uno i più paesi pur inclusi nella ‘lista verde’. Trattasi della lista di 15 paesi extra-Ue ritenuti sicuri per la riapertura delle frontiere esterne del continente a partire da domani. (L'HuffPost)

Estendere la chiusura delle frontiere per altri quindici giorni, fino al 15 luglio, o lasciare alle singole capitali la scelta dei paesi a cui riaprire. - Dopo settimane di discussioni e incognite politiche, l’Unione europea approva la lista dei 15 Paesi ai quali riaprirà i confini a partire da domani, mercoledì primo luglio. (la Repubblica)

Lo si apprende a Bruxelles dopo il voto dei Paesi membri alle raccomandazioni e alla lista che ha regolato gli ingressi nell’Unione dopo l’emergenza Coronavirus. L’Italia ha votato a favore delle raccomandazioni e della lista. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr