Reati finanziari, «danno minimo» per la Fondazione Tamagni

Reati finanziari, «danno minimo» per la Fondazione Tamagni
Bluewin ESTERI

Ti-Press / Carlo Reguzzi / archivio. «Il danno causato alla fondazione è minimo e non ne preclude l’attività».

Nell'immagine d'archivio una campagna pubblicitaria anti violenza della Fondazione Tamagni.

Il sacerdote finito in manette per reati finanziari è don Samuele Tamagni.

A metà pomeriggio è arrivata la presa di posizione dell'ente intitolato alla memoria di suo nipote Damiano, la Fondazione Tamagni, tra le vittime delle malversazioni. (Bluewin)

Se ne è parlato anche su altre testate

È quanto riporta laRegione.ch. Continua l’inchiesta legata al parroco di Cadro, don Samuele Tamagni, che ha portato una seconda persona in manette, indagato per gli stessi reati del sacerdote. (Ticinonews.ch)

Stando ad alcune fonti già alcuni anni fa il sacerdote si sarebbe invaghito di un uomo che lo avrebbe "costretto" a dilapidare somme importanti. Il prete sarebbe stato mandato per un certo periodo, alcuni giorni a settimana, a riflettere in un monastero. (Ticinonline)

Gli accertamenti riguardano in particolare una serie di presunti reati finanziari ai danni di alcuni congiunti del 40enne, di una parrocchia e di una fondazione. Alla luce dei numerosi atti istruttori già predisposti o ancora da svolgere e in ragione della delicatezza della vicenda, non verranno rilasciate ulteriori informazioni. (laRegione)

Lugano, arrestato sacerdote per reati finanziari

Per entrambi vale ovviamente il principio d’innocenza La conferma dell’arresto è probabilmente da legare a esigenze istruttorie, vale a dire a un ipotetico rischio di collusione o inquinamento delle prove da parte degli indagati. (Corriere del Ticino)

Il sacerdote 40enne, cittadino svizzero e residente nel Luganese, che è stato arrestato sarebbe don Samuele Tamagni. Successivamente, lo ricordiamo, è stata anche fermata un’altra persona il cui coinvolgimento nei fatti è oggetto di verifiche. (Ticinonews.ch)

E tra le vittime del suo agire troviamo - oltre alla parrocchia - anche la Fondazione dedicata a Damiano Tamagni. BELLINZONA - Il parroco di Cadro, Don Samuele Tamagni, e l'altra persona fermata per illeciti finanziari resteranno in carcere almeno fino a inizio gennaio. (Ticinonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr