Un anno di Covid: 21 febbraio 2020, il giorno in cui tutto cambiò

Un anno di Covid: 21 febbraio 2020, il giorno in cui tutto cambiò
Tiscali.it INTERNO

Così comunicava alle 1.04 del 21 febbraio l'allora assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera.

(askanews) - Era un venerdì di sole, in Lombardia, il 21 febbraio del 2020.

Nel complesso oltre 200 persone risultano essere state a contatto con i casi confermati e per loro la Lombardia dispone l'isolamento.

Finché la mattina del 21 febbraio di un anno fa l'Italia si sveglia e scopre che quel virus le era entrato in casa. (Tiscali.it)

La notizia riportata su altre testate

La melodia di una delle violiniste dell’Orchestra del Teatro d’Opera più antico d’Italia, Giovanna Maggio, hanno accompagnato le richieste di riapertura pervenute anche da Stéphane Lissner, sovrintendente e direttore del San Carlo, che si è detto convinto che “Il Ministro Franceschini farà di tutto per riaprire i teatri al più presto” Un flash mob di protesta messo in atto dai lavoratori dello spettacolo per i quali il sipario è calato ormai da quasi un anno. (LaPresse)

La redazione de L’Eco ha poi ripercorso alcune delle tappe di quei giorni: la cronistoria di quanto accaduto dalla chiusura dell’ospedale di Alzano il 23 febbraio e nei mesi successivi, la situazione drammatica della Valle Seriana, il ricordo del grande sforzo di medici, infermieri, operatori sanitari di fronte alla diffusione incontrollata del virus (L'Eco di Bergamo)

Non dimentichiamoci della polizia che ci passava sotto casa con i megafoni, per dirci di rimanere a casa. A non dimenticare i primi casi di Covid-19 in Italia, le prime zone rosse e le vittime che questo virus ha fatto e continua a fare. (Il Fatto Quotidiano)

«In Commissione a Bruxelles promuovo identità e cultura europea»

E che ancora oggi non fanno pace con quanto è successo, perché è impossibile farlo quando non si ha ancora "verità e giustizia per le vittime di Covid-19". Ad aprile dello scorso anno, sulla scorta di questi fascicoli, centinaia, la Procura di Bergamo ha aperto un'inchiesta per epidemia colposa. (IL GIORNO)

21 febbraio 2020: data simbolo di un anno di Covid. Inizialmente si è sperato si trattasse di una bolla che avremmo potuto contenere quando il 30 gennaio 2020, allo Spallanzani di Roma, due turisti di nazionalità cinese sono stati ricoverati perché affetti da Sars-Cov-2. (Prima la Valtellina)

La partenza dall’Italia risale al 2003 quando Hinano, allora 25enne, raggiunge Bruxelles dove inizia a collaborare con uno dei più grandi centri culturali del Belgio, il Bozar. Acquisita una certa esperienza, decisi di creare una nuova società per sostenere la promozione e la ricerca europea (L'Eco di Bergamo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr