Covid, via libera dall’Ema al vaccino per i bambini: si parte il 23 dicembre?

Covid, via libera dall’Ema al vaccino per i bambini: si parte il 23 dicembre?
Corriere della Sera SALUTE

Il governatore del Veneto, Luca Zaia, ha però messo in guardia dal rischio di «scaricare le colpe degli adulti sui bambini.

Superati gli ultimi passaggi autorizzativi, le prime fiale a uso pediatrico dovrebbero essere disponibili dal 23 dicembre.

L’Agenzia ha esaminato uno studio condotto su 2.000 bimbi, «il vaccino è risultato dunque efficace al 90,7% nel prevenire il Covid sintomatico»

Io non contesto il vaccino sui bambini, ma non possiamo pensare che qualcuno abbia il salvacondotto perché si vaccina il bambino». (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altri giornali

Antonella Viola: " I bambini tra i 5 e gli 11 anni vanno vaccinati contro il Covid, sennò è come giocare a dadi col destino" di Giuliano Aluffi. L'immunologa risponde sui dubbi dei genitori: "Nei trial clinici su questa fascia d’età finora non sono stati rivelati dei casi di miocarditi ma solo effetti collaterali lievi o moderati (La Repubblica)

Vaccino Covid per i bambini, il pediatra Zuccotti: "Bene il via libera, ma per loro non serve correre" di Tiziana De Giorgio. Il direttore della Pediatria all'Ospedale Buzzi e preside della facoltà di Medicina della Statale ha idee chiare sull'approvazione delll'Ema: "Anche se mi rendo conto di essere in controtendenza rispetto a quello che sto sentendo in questi giorni" (La Repubblica)

«Sono molto felice che l’Ema abbia deciso di approvare il vaccino per i bambini (tra i 5 e gli 11 anni, ndr). È stato un passo importante. (La Repubblica Firenze.it)

Covid, Palù (Aifa): “Ora è una malattia pediatrica. Vaccinare i bambini”

Meno giochi, meno scuola, meno sport Mentre nessuna giovane vita è stata interrotta a causa del vaccino anti Covid”, spiega Palù. (Imola Oggi)

Ma si tratta di numeri in difetto, perché i contagi aumentano di giorno in giorno. Il balzo dei nuovi casi rispetto alla settimana scorsa, secondo i calcoli della Fondazione Gimbe, è del 42,4%. (Corriere della Sera)

La circolazione del virus, ha sottolineato ancora Palù, “si riduce e i bambini non perdono la libertà. Meno giochi, meno scuola, meno sport. (Sky Tg24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr