Nobel per la pace 2021 ai giornalisti Maria Ressa e Dmitrij Muratov

la Repubblica INTERNO

Il Norwegian Nobel Committee, si legge nella motivazione, ha deciso di premiare i due cronisti per "i loro sforzi per salvaguardare la libertà di espressione, che è una precondizione per la democrazia e una pace duratura".

Muratov: "E' il nostro Medioevo, come con l'Inquisizione colpite le voci libere" di ALEKSEJ TEKHNENKO 31 Dicembre 2014 di ALEKSEJ TEKHNENKO. E' un "premio alla libertà di stampa in ambienti ostili al giornalismo indipendente", è il commento di Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia

l Nobel per la Pace 2021 è stato assegnato a due giornalisti: Dmitrij Muratov, caporedattore del giornale d'inchiesta russo Novaja Gazeta, la testata per la quale scriveva la giornalista russa Anna Politkovskaja, uccisa nel 2006, e Maria Ressa, cittadina filippina naturalizzata statunitense cofondatrice del sito di informazione Rappler, noto per le sue inchieste sull'operato del governo del presidente filippino Rodrigo Duterte, soprattutto in relazione alla sua sanguinosa "guerra alla droga". (la Repubblica)

Su altre fonti

"Provano a intimidirmi in ogni modo, ma continueremo a combattere", diceva ai nostri microfoni. Pochi giorni prima, era stata fermata dalla polizia filippina. (Rai News)

Il Comitato per il Nobel ha riconosciuto la «coraggiosa lotta per la libertà di espressione nelle Filippine e in Russia» dei giornalisti premiati. (Ansa)

prof. Romano Pesavento. presidente CNDDU La circolazione delle idee è importante e il dissenso soprattutto quando è supportato da indagini e prove deve trovare facoltà di espressione. (Sardegna Reporter)

La seconda è una cittadina filippina che vive negli USA che ha fondato il sito di informazione Rappler. A qualcuno tuttavia il premio a Muratov ha fatto storcere il naso. (ticinolive)

Anche Dmitry Andreyevich Muratov, tra le penne più influenti di Novaya Gazeta, è noto per avere in più occasioni criticato il presidente russo Vladimir Putin per le numerose inchieste sui casi di corruzione nel Paese (Repubblica TV)

Muratov è il terzo russo a ricevere il Nobel per la Pace dopo Andrey Sakharov e Mikhail Gorbaciov. La libertà di espressione contribuisce alla costruzione di società di pace: è il messaggio che emerge dalla scelta di assegnare a due reporter il Premio Nobel per la Pace 2021. (Vatican News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr