M5S, Crimi: espulsi i deputati che non hanno votato la fiducia a Draghi

M5S, Crimi: espulsi i deputati che non hanno votato la fiducia a Draghi
Più informazioni:
Il Mattino INTERNO

Chi ha scelto di votare diversamente ha scelto di chiamarsi fuori da questo gruppo, lasciando dei vuoti.

IL NUOVO GOVERNO M5S, l'emorragia fa slittare la partita dei sottosegretari.

IL NUOVO GOVERNO M5S verso la scissione da Grillo: Di Battista e le nuove strategie.

IL NUOVO GOVERNO M5S, Grillo rompe con Casaleggio: «Torno in pista e decido. «Quello sulla fiducia non è un voto come tanti altri.

L'ho fatto con la consapevolezza che mentre da una parte rinunciavo a qualcosa, dall'altra vedevo il gruppo raggiungere grandi risultati

(Il Mattino)

Su altri giornali

Ha deciso di mettere davanti a tutto le proprie posizioni, imponendo la propria coscienza individuale su quella collettiva, in un voto che di coscienza aveva poco e che rappresentava solo l’avvio, o il non avvio, di un governo”. (LaPresse)

Ma nella sua ultima conferenza stampa come primo ministro, ha suggerito di tornare, dicendo “ai miei amici del Movimento 5 stelle: io sono qui e sarò qui” Altri che rischiano l’espulsione, tra cui Mantero, intendono presentare ricorso contro il loro licenziamento e tornare al programma a 5 stelle. (La Tribuna Sammarinese)

Lo afferma Nicola Morra, presidente della Commissione Antimafia, su Sky TG24 a “L’Ospite”, condotto da Massimo Leoni. Le interviste sono disponibili anche tra i podcast di Sky TG24, il nuovo servizio della testata per raccontare l’attualità da una prospettiva più laterale (Sky Tg24 )

M5S, 21 deputati espulsi dal gruppo Camera

“È il peso della democrazia partecipativa”, commenta una “gola profonda” che appartiene all’ala governista dei 5 Stelle. Nel mentre si intasano le chat dei No Berlusconi, leggasi No Draghi. (Il Sussidiario.net)

“Mi candiderò all’organo collegiale del Movimento 5 stelle , se sarà possibile”. Lo dice il senatore Nicola Morra , uno dei volti storici del M5s e oggi sotto accusa dal suo stesso gruppo per aver votato no alla fiducia al governo Draghi . (Il Fatto Quotidiano)

(Adnkronos). Al momento sarebbero 21 i deputati espulsi dal gruppo M5S dopo il voto di fiducia al governo Draghi. Dopo l'espulsione dei senatori per il no all'esecutivo, la decisione del capo politico del Movimento Vito Crimi ha colpito anche i deputati (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr