Euro 2020, la UEFA obbliga l’Ucraina a cambiare la maglia pro Crimea

Euro 2020, la UEFA obbliga l’Ucraina a cambiare la maglia pro Crimea
Milan News 24 SPORT

Il massimo organo calcistico europeo ha ritenuto «politico» il riferimento alla Crimea, con la menzione «Gloria ai nostri eroi» che ha suscitato le proteste della Russia.

«Dopo un’analisi più approfondita», questo slogan era scandito durante la rivolta popolare anti-russa a Maidan nel 2014 è «chiaramente di natura politica» e «deve quindi essere ritirato (…) in vista delle partite ufficiali della Uefa», ha fatto sapere l’organizzazione sportiva

La UEFA ha obbligato l’Ucraina a modificare la maglia da gioco che avrebbe utilizzato agli Europei: ecco spiegato il motivo. (Milan News 24)

Su altre testate

La Crimea sulla maglia dell'Ucraina per gli Europei di calcio, la Russia protesta con l'Uefa 08 Giugno 2021. L'imposizione dell'organizzazione che gestisce il calcio in Europa, alla vigilia dell'apertura del torneo di calcio europeo. (la Repubblica)

Vedi anche Euro 2020 Euro 2020, la Crimea sulla maglia dell'Ucraina: scontro diplomatico con la Russia Scontro diplomatico con la Russia per la Crimea sulla maglia degli ucraini che non mollano: "Trattiamo per mantenere lo slogan". (Sport Mediaset)

E in ogni caso “gli slogan Gloria all’Ucraina e Gloria agli Eroi non scompariranno, perché non esiste potere che possa sradicare queste parole dalla coscienza degli ucraini o oscurare la loro incredibile energia” La Ukrainian Football Federation (Uaf), ovvero la Federcalcio ucraina, risponde picche alla Uefa e tira dritto. (Il Primato Nazionale)

L'Uefa a muso duro contro l'Ucraina per la divisa: "No a slogan politici"

', definita "politica" dalla Uefa dopo le proteste dalla federazione russa. Lo si apprende da fonti della Uefa, al termine di due giorni di trattative con la federcalcio di Kiev. (Milan News)

Non per la cartina su di essa impressa e che comprende anche la Crimea, corrispondente alle frontiere riconosciute internazionalmente, ma perché ha ritenuto politica la menzione "Gloria ai nostri eroi" stampata al suo interno. (RSI.ch Informazione)

Ovviamente il chiaro riferimento di quella frase riguarda la questione della Crimea che nel disegno stampato sulla divisa ufficiale risulta proprio annessa all'Ucraina. Un'annessione, dunque, non riconosciuta dalla comunità internazionale ma dove l'Uefa non intende assolutamente mettere becco evitando ogni caso diplomatico con una e con l'altra nazione. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr