Focolaio a scuola? In classe solo con il greenpass Il Cts vorrebbe imporlo fin da subito

Focolaio a scuola? In classe solo con il greenpass Il Cts vorrebbe imporlo fin da subito
Telefriuli INTERNO

Discorso più complesso per quanto riguarda la scuola e l’università dove in caso di focolaio, sempre su proposta delle regioni, si potranno seguire le lezioni in presenza solo in caso di doppia vaccinazione

Su questo aspetto la volontà è di rivedere le attuali indicazioni dando minore peso al numero assoluto di contagi e dando invece importanza al tasso di occupazione delle terapie intensive e dei reparti di medicina. (Telefriuli)

Ne parlano anche altre testate

Docenti e personale scolastico no-vax non siano ammessi a scuola il prossimo anno scolastico. "Inoltre entro metà settembre", ha continuato l'assessore, "completeremo la vaccinazione della popolazione scolastica organizzando iniziative ad hoc, con l’obiettivo di arrivare al 90% della platea potenziale di personale scolastico vaccinabile". (TorinoToday)

Non c’è quindi nessun problema circa il numero di dosi per insegnanti e personale scolastico non ancora vaccinato Ronzulli (FI): “Subito obbligo vaccinale per docenti, anche gli studenti devono essere protetti” La vicepresidente del gruppo Forza Italia al Senato Licia Ronzulli in un’intervista a Fanpage. (Fanpage.it)

“Il documento – ha sottolineato la senatrice di Forza Italia – prevede la sospensione dalla mansione in caso di inadempienza e il docente sarebbe sostituito dai tanti insegnanti non di ruolo che fanno supplenze”. (Tecnica della Scuola)

Docenti e Ata non vaccinati, sospesi dal servizio e senza stipendio: lo dice il ddl Ronzulli

Allo stesso ogni USR provvederà a definire un calendario vaccinale per il personale dipendente che non ha ancora provveduto autonomamente alla prenotazione della somministrazione Il docente sarà sospeso dal servizio e non potrà essere impiegato in altre mansioni, come le biblioteche. (Orizzonte Scuola)

L'ipotesi è stata ventilata tramite una lettera del direttore del DECS Manuele Bertoli, inviata al personale docente. In occasione della ripresa scolastica, insomma, «potrebbero esservi approcci differenziati in base alla copertura vaccinale, oltre che all’età, ad esempio prevedendo l’esenzione dall’obbligo di indossare la mascherina a scuola per le persone vaccinate, anche se una decisione definitiva in tal senso sarà presa solo qualche giorno prima dell’inizio dell’anno scolastico», questo il contenuto dello scritto riportato da diversi media. (Ticinonline)

Possibili alcune deroghe. Sempre nel progetto di legge c’è scritto che la vaccinazione anti-Covid “costituisce requisito essenziale per lo svolgimento delle prestazioni lavorative del personale docente e non docente” Il progetto di legge prevede, infatti, che in caso di inosservanza dell’obbligo vaccinale, “l’Ufficio scolastico regionale sospende dall’impiego il personale docente e non docente che non può essere adibito a mansioni diverse. (Tecnica della Scuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr