Napoli zona rossa, protesta al mercatino di Fuorigrotta con le saracinesche alzate

Napoli zona rossa, protesta al mercatino di Fuorigrotta con le saracinesche alzate
ilmattino.it INTERNO

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati

Sono almeno in quaranta i negozi che questa mattina hanno rialzato le saracinesche al mercatino Metastasio di Fuorigrotta.

Una protesta nata a seguito del mancato passaggio in zona arancione della Campania che, di fatto, ha bloccato una ripartenza che tutti aspettavano.

Le attività di abbigliamento, tessuti e generi di prima necessità, fermate dal Dpcm dello scorso 2 marzo, oggi hanno riaperto al pubblico per lanciare un messaggio chiaro e. (ilmattino.it)

La notizia riportata su altri media

Troppo semplice individuare nel commercio il rischio maggiore di contagio. «Si sollecita - spiega Donato Pistola, presidente di Confcommercio, delegazione di Fasano - il varo di un piano di rilancio del paese fatto di regole certe e non dell'improvvisazione che ha contraddistinto le scelte messe in campo fino a questo momento. (OsservatorioOggi)

E porteremo le nostre 15 croci simbolo della della nostra disperazione, i ristori non bastano». Sempre domani gli imprenditori di Confesercenti e Confederazione imprese e professioni restituiranno simbolicamente le licenze al Presidente della Repubblica. (Fanpage.it)

Commercio, a Napoli protesta contro le chiusure: oggi tutti aperti con intimo e capi sportivi in vetrina

Quindici simboli della disperazione portati sulle spalle domani mattina dalle imprese del commercio, dei servizi e dei settori messi in ginocchio dalla crisi economica. Da Chiaia al corso Umberto, dal Vomero alla perfieria: tutti ad esporre in vetrina articoli sportivi e intimo, gli unici che possono restare aperti. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr