Giorgetti, Corneliani: la casa di moda riparte dopo il salvataggio (anche da parte dello Stato)

Corriere della Sera ECONOMIA

Il ministro dello Sviluppo Giancarlo Giorgetti in visita alla Corneliani a Mantova. Lo storico marchio della moda italiana Corneliani torna a produrre sotto una nuova veste.

Lo stabilimento mantovano da inizio dicembre opera sotto la proprietà della della Nuova Corneliani nata dal salvataggio che ha nel capitale lo Stato con una quota di minoranza (al 49%) e gli investitori privati di Investcorp.

Dall’altra parte ci sono tante situazioni di crisi dove non basta il brand per superare momenti difficili

Da una parte il brand italiano associato alla qualità, conosciuto in tutto il mondo per la capacità di fare arte. (Corriere della Sera)

La notizia riportata su altri giornali

Lo stabilimento mantovano da inizio dicembre opera sotto la proprietà della della Nuova Corneliani nata dal salvataggio che ha nel capitale lo Stato con una quota di minoranza (al 49%) e gli investitori privati di Investcorp. (Notizie - MSN Italia)

2 Articoli rimanenti Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito 1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi Attiva Ora Sei già abbonato? Brandazza parteciperà, poi, con il ministro Giorgetti all’incontro con i sindacati e il sindaco. (La Gazzetta di Mantova)

Da una parte il brand italiano associato alla qualità, conosciuto in tutto il mondo per la capacità di fare arte. Il ruolo dello Stato è creare condizioni affinché gli imprenditori che ci sono, che ringrazio per il loro impegno, possano fare impresa» (GameGurus)

In particolare, verso chi ci ha dato fiducia investendo nella società, dandoci la chance di riportare Corneliani al livello dell’abbigliamento maschile di alta gamma, dove merita di stare” Dall’altra parte ci sono tante situazioni di crisi dove non basta il brand per superare momenti difficili. (askanews)

Oltre ai vertici dell’azienda, erano presenti enti locali e sindacati. Ulteriori informazioni sul salvataggio Corneliani (InvItalia)

In arrivo da Londra, il co-Ceo di Investcorp Hazem Ben Gacem potrebbe essere invece accompagnato da Nicola Ferraris e Andrea Jayne Davis che insieme all’ad Giorgio Brandazza rappresentano il fondo nel cda. (La Gazzetta di Mantova)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr