Fotogallery: grande show per la 'prima' della Extreme E

Fotogallery: grande show per la 'prima' della Extreme E
Approfondimenti:
Motorsport.com, Edizione: Italia SPORT

Il team di Nico Rosberg ha vinto il primo evento della serie riservata ai SUV elettrici Odyssey21, che nel deserto hanno regalato spettacolo, incidenti e grandi battaglie nelle prove cronometrate e ruota a ruota: ecco le più belle immagini

(Motorsport.com, Edizione: Italia)

Ne parlano anche altri giornali

Accanto al poleman Sebastien Loeb (X44) c'era Carlos Sainz: tutti e tre hanno spinto forte arrivando praticamente appaiati alla curva 1. Questo ha permesso a Kristoffersson prendere il comando delle operazioni e allungare, vista la polvere sollevata in faccia a Sainz e Loeb. (Motorsport.com, Edizione: Italia)

Il gesto compiuto ieri da piloti e team manager va proprio in questo senso: sotto la supervisione del professor Duarte, tutti si sono ritrovati sulla spiaggia di Ras Baridi (Arabia Saudita, dove Extreme E si trova per la prima tappa) per ripulirla dai rifiuti. (Sport Mediaset)

Il duo della RXR, Kristoffersen-Taylor, che aveva concluso al comando il primo turno di qualifiche, è scivolando indietro nel pomeriggio. Entrambi infatti sono stati grandi protagonisti della giornata di qualifiche, che ha sancito il primo assaggio ‘ufficiale’ di questi potenti mezzi elettrici con la sabbia saudita. (FormulaPassion.it)

Extreme E: il team X44 chiude le qualifiche al top

Nel deserto dell'Arabia Saudita a perdere il controllo è Claudia Hurtgen, pilota del team Abt Cupra. Fortunatamente nonostante il devastante rotolamento la donna sta bene, si è allontanata da quel che rimaneva del suo SUV con le sue gambe e parteciperà alle qualifiche del pomeriggio. (Autosprint.it)

Bene anche la scuderia Sainz mentre da segnalare due brutti incidenti per Sarrazin (Veloce Racing) e Hurtgen (ABT Cupra). Allo shootout, che consentirà di stilare le ultime posizioni della classifica di tappa Ganassi Racing, ABT Cupra e Veloce Racing. (Sport Mediaset)

Il Chip Ganassi Racing ha scelto di cambiare la pompa del servosterzo sulla vettura dopo che si è verificato un guasto a metà turno al mattino. Questo problema si è aggiunto all’incidente che ha visto protagonista LeDuc e ad un problema alla batteria che ha colpito Price nello shakedown di venerdì. (Motorsport.com, Edizione: Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr