Hamburger e patatine fatali. La pausa pranzo durante il colpo li incastra

Hamburger e patatine fatali. La pausa pranzo durante il colpo li incastra
Telefriuli ESTERI

I militari hanno avviato una complessa attività, scoprendo che l’uomo si era rifugiato nel Regno Unito.

A quel punto non è rimasto che coordinarsi con Scotland Yard, che lo ha arrestato su mandato di arresto europeo.

Ad attenderlo all'aeroporto di Fiumicino c’erano quegli stessi militari che lo hanno rintracciato e fatto arrestare dai colleghi britannici

Questo gesto è costato caro ai ladri perché i Carabinieri li hanno identificato grazie all’analisi dei resti di quel pasto veloce. (Telefriuli)

La notizia riportata su altri media

Nella giornata del 24 novembre gli Agenti del Commissariato di PS di Quartu Sant’Elena hanno tratto in arresto in due distinti interventi tre soggetti autori di furti in abitazione. L’uomo è stato tratto in arresto. (Sardegna Reporter)

Un gesto costato caro ai ladri perché i Carabinieri li hanno identificato proprio grazie all’analisi dei resti di quel pasto veloce. A quel punto non è rimasto che coordinarsi con Scotland Yard che lo ha arrestato su mandato di Arresto Europeo (Giornale Nord Est)

Qualcosa, tuttavia, andò storto: lui e soci nel bel mezzo del furto decisero di fermarsi a mangiare hamburger, bibite e patatine. M.F., oggi 34enne rumeno, ed alcuni suoi complici attuarono un furto di rame in una cantiere di una nota ditta del pordenonese. (Il Gazzettino)

Ruba e banchetta con la banda, preso dopo dieci anni grazie al dna: a tradirlo hamburger e patatine

Questo gesto è costato caro ai ladri perché i Carabinieri li hanno identificato grazie all’analisi dei resti di quel pasto veloce. Era il 2011 quando il protagonista della storia, un rumeno oggi 34enne, e alcuni suoi complici attuarono un furto di rame nel cantiere di una nota ditta del Pordenonese. (Il Friuli)

Sconterà in carcere un anno e quattro mesi di reclusione. L’arrivo del latitante, scortato dai carabinieri, a Fiumicino. (Messaggero Veneto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr