Le prediche di Bergoglio: "Il massimo? Dieci minuti"

Le prediche di Bergoglio: Il massimo? Dieci minuti
ilGiornale.it ESTERI

Bergoglio è categorico: «Un'omelia di solito non deve andare oltre 10 minuti, perché la gente dopo 8 minuti perde l'attenzione, a patto che sia molto interessante.».

Lo stila Papa Francesco nella Cattedrale di Bratislava, nella seconda giornata del suo viaggio tra Slovacchia e Ungheria.

Secondo punto: l'annuncio del Vangelo deve essere «liberante, mai opprimente» e la Chiesa deve essere «segno di libertà e di accoglienza

Primo punto: la predica non duri oltre i dieci minuti. (ilGiornale.it)

La notizia riportata su altre testate

Ma – senti – Dio, quando si offende? Amici, non banalizziamo l’amore, perché l’amore non è solo emozione e sentimento, questo semmai è l’inizio. (Famiglia Cristiana)

Per il momento papa Francesco sta continuando i viaggi nel mondo e gli incontri con fedeli e rappresentanti politici, ieri quello con il premier ungherese Orban, e sta bene Così Papa Francesco ha fatto ridere vescovi e clero invitandoli a "pensare bene a come fare un'omelia, a come parlare alla gente". (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Lo fa, dopo aver pregato, assieme agli altri vescovi della nazione, nel santuario della Madonna dei sette dolori, la patrona del Paese. Come Maria dovremmo essere capaci di restare sotto la croce, senza scappare, senza tentare di salvare noi stessi, senza usare «artifici umani e anestetizzanti spirituali per sfuggire al dolore. (Famiglia Cristiana)

Papa in Slovacchia: arrivato al Santuario di Sastin, preghiera privata con i vescovi e messa finale

Dio ci vuole ben piantati per terra, connessi alla vita; mai chiusi, ma sempre aperti a tutti!”. Non siamo fatti per tenere la faccia a terra, ma per alzare lo sguardo al Cielo”. (Servizio Informazione Religiosa)

Papa Francesco è arrivato nel Santuario nazionale di Sastin, a 7o chilometri da Bratislava, dove si venera la Madonna dei Dolori, patrona della Slovacchia la cui festa si celera proprio il 15 settembre . (Servizio Informazione Religiosa)

In Slovacchia, io ritengo, c'è un grande potenziale tra i giovani. L'attesa dei giovani nello stadio di Kosice. Tra coloro che accompagnano la visita di Francesco nelle tappe del suo Viaggio apostolico in Slovacchia, c'è monsignor Jozef Halko, vescovo ausiliare di Bratislava (Vatican News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr