DiCaprio fa il bis: dopo la carne vegana, l'attore investe nella carne coltivata in laboratorio - Osservatorio VeganOK

Osservatorio VeganOK ECONOMIA

L’attore, da sempre impegnato nella causa ambientalista, ha più volte sottolineato l’importanza di cambiare il sistema alimentare per salvare il pianeta dalla crisi climatica.

Condividi. Leonardo DiCaprio rimette mano al portafogli in nome di un sistema alimentare più sostenibile, questa volta investendo in due aziende che producono carne coltivata in laboratorio, Aleph Farms e Mosa Meat.

Da allora, il risultato è stato perfezionato e oggi siamo quasi al punto in cui la carne in vitro sta per arrivare sul mercato. (Osservatorio VeganOK)

Ne parlano anche altre fonti

Mosa Meat e Aleph Farms offrono nuovi modi per soddisfare la domanda mondiale di carne bovina, risolvendo alcuni dei problemi più pressanti dell’attuale produzione industriale di carne. Inoltre, la carne coltivata consentirà a chi voglia continuare a mangiare carne, di farlo eliminando la necessità di qualsiasi cambiamento comportamentale di rilievo. (Smartweek)

Come vi abbiamo raccontato qualche tempo fa, la produzione di carne è uno di quei settori ad avere un forte impatto sul clima e, così, Leonardo DiCaprio ha deciso di investire sulla carne coltivata. (cosmopolitan.com)

Sul mercato della carne coltivata ci sono diverse proiezioni e studi Sono molto lieto di unirmi a loro come consulente e investitore, mentre si preparano a far scoprire la carne bovina coltivata ai consumatori”, ha commentato l’interprete di Titanic. (Il Fatto Quotidiano)

You may be able to find more information about this and similar content at piano.io You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site. (Elle)

Inoltre, la carne coltivata consentirà a chi voglia continuare a mangiare carne, di farlo eliminando la necessità di qualsiasi cambiamento comportamentale di rilievo. Con il consumo globale di carne previsto in crescita del 40-70% entro il 2050, la carne coltivata offre una soluzione per ridurre notevolmente gli impatti negativi della produzione industriale di carne bovina. (Corriere Ortofrutticolo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr