Catania, venti arresti per spaccio di droga. Coinvolti anche bambini di 10 anni

La Stampa INTERNO

Sono state scoperte anche due tentate estorsioni, a una farmacia e a una concessionaria di autovetture, e un’estorsione riuscita riuscita, col metodo del «cavallo di ritorno», per restituire al proprietario un'auto rubata

In un’operazione svolta questa mattina all’alba, i Carabinieri di Catania hanno arrestato venti persone indagate a vario titolo dei reati di tentata estorsione, estorsione in concorso, associazione finalizzata al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti, reati tutti aggravati dal metodo mafioso, per essere stati commessi avvalendosi delle condizioni di assoggettamento e di omertà tipiche di un'associazione mafiosa. (La Stampa)

Su altri giornali

In azione i carabinieri del Comando provinciale e della compagnia Fontanarossa. Droga e bambini utilizzati anche come «cassieri», all’ombra della mafia. (Giornale di Sicilia)

Soggetti destinatari di misura cautelare in carcere:. BASSO Pietro, classe 1979; CILENTI Francesco, classe 1990; FOTI Alessandro, classe 1967; FRANCESCHINI Salvatore, classe 1990, già detenuto; GENTILE Giuseppe, classe 1987; GRAVINO Anna, classe 1964; GRECO Concetto Francesco, classe 1984, già detenuto; MUSUMECI Santo, classe 1991 già detenuto; PALAZZOLO Mario, classe 1987; PEZZINO Daniele, classe 1991; ROMEO Giuseppe, classe 1992, già detenuto; SPAMPINATO Roberto, classe 1971, già detenuto; STRANO Doriana, classe 1989; VISCUSO Sebastiano, classe 1978, già detenuto; ZUCCARO Concetta, classe 1954. (Gazzettinonline)

Durante l'attività investigativa ritrovato e sequestrato il libro contabile “carta delle piazze di spaccio", nel quale venivano annotati i proventi delle attività illecite e le dosi di stupefacente vendute. (TGR – Rai)

I carabinieri, nel corso delle indagini, hanno scoperto e sequestrato un libro contabile (“carta delle piazze di spaccio”) nel quale venivano annotati i proventi e il quantitativo di stupefacente venduto quotidianamente Smantellate tre piazze dello spaccio di cocaina, crack e marijuana nel popolare quartiere catanese di San Cristoforo, zona San Cocimo, roccaforte degli affiliati all’omonimo gruppo criminale capeggiato da Maurizio Zuccaro, organico alla famiglia mafiosa Santapaola-Ercolano. (Grandangolo Agrigento)

I carabinieri, nel corso delle indagini, hanno trovato e sequestrato un libro contabile (‘carta delle piazze di spaccio’) dove venivano annotati i proventi dell’attività illecita e il quantitativo di stupefacente venduto quotidianamente I Carabinieri di Catania hanno infatti arrestato venti persone indagate a vario titolo dei reati di tentata estorsione, estorsione in concorso, associazione finalizzata al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti, reati tutti aggravati dal ‘metodo mafioso’ per essere stati commessi avvalendosi delle condizioni di assoggettamento e di omertà tipiche di un’associazione mafiosa. (Adnkronos)

E in particolare nella zona di 'San Cocimo', roccaforte degli affiliati all'omonimo gruppo capeggiato da Maurizio Zuccaro, organico alla famiglia mafiosa Santapaola-Ercolano. Trovato anche un libro contabile (la 'carta delle piazze di spaccio') dove venivano annotati i proventi dell'attività illecita e il quantitativo di droga venduto quotidianamente (CataniaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr