Roma, scuola chiusa al Salario-Vescovio: positivi una prof e un alunno alla Sinopoli-Ferrini. Cluster in Prati

Roma, scuola chiusa al Salario-Vescovio: positivi una prof e un alunno alla Sinopoli-Ferrini. Cluster in Prati
Il Messaggero INTERNO

Quando la Asl Roma 1 ha confermato che una delle maestre della materna è positiva alla Variant of Concern, classificata come VOC 202012/01 e conosciuta appunto come variante inglese.

Anche in quel caso il “paziente 0” era stata una maestra risultata positiva al “gene S”, l’indicatore della variante inglese.

E da oggi si chiude, agli studenti residenti tra i due comuni, anche la provincia di Anagni (Il Messaggero)

La notizia riportata su altri media

Chiude un’altra scuola a Roma, il plesso Contardo Ferrini in via di Villa Chigi nel II Municipio, dove è stato accertato almeno un caso di variante inglese. La scuola verrà nel frattempo sanificata, e da martedì comincerà lo screening di tutto il personale scolastico, che verrà sottoposto a tampone molecolare (Corriere della Sera)

Così all’Istituto comprensivo Sinopoli - Ferrini, al quartiere Africano, è scattato il “protocollo variante inglese”. E da oggi si chiude, agli studenti residenti tra i due comuni, anche la provincia di Anagni (Il Messaggero)

Così la preside ha subito firmato una circolare con cui ha chiuso la scuola a partire dal 22 febbraio. E in particolare la variante inglese, come la Asl Roma 1 ha segnalato all'istituto. (Il Messaggero)

Variante inglese, contagio in una scuola a Roma: chiuso l'istituto Sinopoli-Ferrini al quartiere Africano

Ad essere positivo alla "variante Sars-CoV-2-VOC 2020/2021" uno studente della scuola dell'infanzia e primaria "Sinopoli-Ferrini" nella zona del Quartiere Africano. Come comuncato dalla Asl Roma 1 alla scuola, i provvedimenti si sono resi necessario "a seguito di conferma presenza di variante di Sars-CoV-2-VOC 2020/2021, lineage B. (RomaToday)

Costretta a chiudere la scuola primaria e dell'infanzia Sinopoli-Ferrini di Roma, nel quartiere africano. E in particolare la variante inglese, come la Asl Roma 1 ha segnalato all'istituto. (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr