Mir 13° nelle Libere del GP Doha: "Abbiamo sbagliato strategia, speriamo non accada più"

Mir 13° nelle Libere del GP Doha: Abbiamo sbagliato strategia, speriamo non accada più
Sky Sport SPORT

Un peccato che sia successo, speriamo non accada più".

Poi un chiaro messaggio: "Il team non mi ha aiutato, speriamo non accada più". Scuro in volto, e non potrebbe essere diversamente dopo il tredicesimo tempo nelle Libere 2.

Allarme in Suzuki: come settimana scorsa, Joan Mir è fuori dai primi 10 della combinata, il campione del mondo uscente della MotoGP chiude 13° in 1'54.012: "Abbiamo sbagliato strategia nelle Libere 2, abbiamo aspettato troppo a montare l'ultimo set di gomme". (Sky Sport)

Ne parlano anche altri media

Joan Mir si rammarica per l'errore di strategia che ha compromesso il suo accesso diretto in Q2. “Alla fine con la gomma nuova abbiamo realizzato un solo giro, non c’è stato il tempo per farne un secondo. (Corse di Moto)

Su Jorge Martìn del Team Pramac Racing: "Questo è certo un circuito favorevole per i rookies, e Martìn non ha nemmeno la peggior moto per questa pista” ha sottolineato Mir con un sorriso. Joan Mir ha parlato dei problemi della sua Suzuki e della pericolosità, sul giro secco, del centauro della Ducati. (Sportal)

La terza sessione di prove in questo caso difficilmente può modificare le posizioni nella graduatoria combinata. “Le mie sensazioni sono abbastanza buone, ma sono deluso dal fatto che abbiamo mancato il passaggio diretto alla Q2. (FormulaPassion.it)

Mir: “Abbiamo sbagliato strategia, sono arrabbiato”

Joan Mir non è certo uscito bene dal venerdì del Gran Premio di Doha. Il maiorchino non ha nascosto la sua delusione, criticando pubblicamente la sua squadra e, al tempo stesso, facendo mea culpa. (OA Sport)

penso che oggi avrei potuto fare un buon tempo, ma per un errore di strategia non ci siamo riusciti. Non è un Mir soddisfatto quello che si presenta ai microfoni al termine del venerdì, un errore di strategia ha compromesso un potenziale accesso diretto al Q2 di domani. (Motorsport.com, Edizione: Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr