Mercati, dollaro e petrolio gli unici vincitori dopo le parole di Powell

Bluerating.com ECONOMIA

“Dovish, but not enough”questo in sintesi il commento a margine della conferenza di Jay Powell ieri, che pur confermando un elevato grado di attenzione a potenziali movimenti erratici delle quotazioni sui mercati, ha mancato di indicare eventuali azioni correttive da parte della Fed.

“Gli unici due vincitori per ora sembrano essere il dollaro, che si porta sopra quota 108 contro yen e sotto il livelo psicologico di 1,20 contro euro (il denaro va ovviamente dove il rendimento è maggiore, a parità di condizioni), e il petrolio, invero unica materia prima a non soffrire di prese di beneficio” fa poi notare Palatiello

Nella giornata odierna impossibile infine non tenere conto dell’importante dato americano relativo al mercato del lavoro, che potrebbe essere la reale discriminante per il bilancio di una settimana assai difficile vissuta dai mercati azionari. (Bluerating.com)

Ne parlano anche altre fonti

Al secondo ascolto il brano è dotato di groove notevole, e la voce è assolutamente strutturata sulle note che sfrutta al meglio. Le pagelle vengono via via compilate durante la diretta di Rai1 dopo le esibizioni dei singoli artisti. (Yahoo Finanza)

Dopo il primo del 10 novembre se ne contano altri 6, fino ad arrivare al 29 gennaio di quest’anno. La delusione ha fatto schizzare i rendimenti del decennale dal 1,47%, dove stavano prima delle parole di Powell, fino al 1,57% di fine seduta. (Yahoo Finanza)

Si allarga lo spread tra BTp e Bund sul mercato secondario Mts dei titoli di Stato. Il tema di preoccupazione è la risalita dei tassi sull'obbligazionario Usa per la possibile ripresa dell'inflazione negli Usa. (Notizie - MSN Italia)

Al top tra i giganti di Wall Street, Exxon Mobil (+3,63%), Chevron (+1,72%) e United Health (+1,03%). In discesa il Nasdaq 100 (-1,4%); con analoga direzione, negativo l’S&P 100 (-0,91%). (QuiFinanza)

L'euro/dollaro torna sotto 1,20 per la prima volta da un mese (1,2047 ieri alla chiusura dei mercati azionari europei) e scambia a 1,1959, ma il biglietto verde Usa si rafforza anche contro le altre divise trattando lo yen sopra quota 108 per un dollaro e il franco svizzero sopra gli 0,93 per un dollaro. (Il Sole 24 ORE)

Future Usa in rosso -. Ultime Notizie dalla rete : Rosso Wall Rosso a Wall Street. Powell: "Mi aspetto aumento inflazione" . negli Stati Uniti, è tornato sopra l'1,50% e la borsa di Wall Street ha intrapreso la via del ribasso, ampliando i cali precedenti. (Zazoom Blog)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr