Nuovo DPCM, dai vaccini alle scuole: Tutti i possibili cambiamenti

Nuovo DPCM, dai vaccini alle scuole: Tutti i possibili cambiamenti
Formatonews SALUTE

Ecco di seguito le proposte avanzate dai Governatori così come elencate nella suddetta nota:. “Le Regioni e le Province Autonome ritengono priorità assoluta la campagna vaccinale.

È necessario, inoltre, condividere maggiormente i provvedimenti e garantire sempre i risarcimenti sia nel caso di provvedimenti restrittivi di livello nazionale che regionale.

Occorre, in ogni caso, implementare le forme di congedo parentale nonché prevedere ulteriori risorse economiche a sostegno dei genitori nel caso di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per aggravamento della situazione epidemiologica. (Formatonews)

Ne parlano anche altri giornali

Le Regioni e le Province autonome ritengono priorità assoluta la campagna vaccinale. E’ inoltre necessario che ogni Regione sia messa nelle condizioni di poter garantire la vaccinazione ai propri insegnanti residenti ed assistiti, indipendentemente dalla Regione in cui prestano servizio (Vasto Web)

A confermare tale ipotesi è stata la neo ministra delle regioni Mariastella Gelmini. Negli ultimi giorni è stato constatato come la nuova variante sia maggiormente pericolosa rispetto alla “classica”: i nuovi casi, infatti, sono stati registrati maggiormente tra i giovani, causando diversi focolai nelle scuole di tutta Italia. (Periodico Italiano)

La nuova squadra di Governo ha approvato il nuovo Dpcm. Questa possibilità non varrà più nelle aree rosse secondo il nuovo Dpcm (Diretta Sicilia )

Emergenza Covid, verso nuovo Dpcm. Regioni "Indennizzi in caso di restrizioni"

Prorogato di 30 giorni il divieto di spostarsi tra le Regioni, in scadenza il prossimo 25 febbraio. Il Consiglio dei ministri ha infatti appena approvato il decreto legge che proroga fino al 27 marzo il divieto di spostamenti tra Regioni e limita gli spostamenti verso le abitazioni private a due adulti con in più solo i figli minori di 14 anni. (greenMe.it)

Questo prevede il divieto di spostarsi verso un’altra regione eccetto che per comprovate esigenze di lavoro, salute o necessità. Ha preso avvio il Consiglio dei Ministri che ha approvato il decreto relativo alla proroga del divieto di spostamenti tra regioni. (Notizie.it )

Le Regioni e le Province autonome ritengono priorità assoluta la campagna vaccinale. Si ritiene, inoltre, necessario anche cogliere l’occasione per valutare il riposizionamento sul piano industriale delle aziende produttrici sia per l’Europa sia per l’Italia. (StatoQuotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr