Borsa, Milano perde il 2,97%, male anche gli altri listini europei

Telenord Telenord (Economia)

A trascinare verso il basso le sedute del Vecchio Continente soprattutto le dichiarazioni di Donald Trump sui possibili effetti dell'emergenza coronavirus nelle prossime due settimane.

In leggero aumento anche lo spread tra Btp e Bund, che chiude a 197 punti base, dopo aver sfiorato nel corso della seduta anche i 210 punti.

Ne parlano anche altri giornali

(Fotogramma). Segno più nell’ultima seduta del mese di marzo per il paniere principale di Piazza Affari, il Ftse Mib, in rialzo dell’1,06% a 17.050,94 punti. A livello settoriale, a Piazza Affari andamento contrastato per il comparto bancario, penalizzato dal “consiglio” arrivato dalla Banca Centrale Europea di non pagare dividendi. (Adnkronos)

Pirelli & C, che mostra una certa fatica a rimbalzare (-7.64% nelle ultime cinque sedute). Tra i titoli interessanti in ottica di breve termine segnaliamo:. Leonardo, che mostra crescente forza relativa apprezzandosi del 28.46% nel corso della settimana. (Finanza Operativa)

Segno meno per Francoforte (-3,99%), Parigi (-4,29%) e Londra (-2,89%). Male anche le piazze europee affannate per lo shock economico provocato dalla pandemia di coronavirus. (Wall Street Italia)

(AM – www.ftaonline.com) La rottura della linea che unisce i massimi del 25 e del 26 marzo, passante a 17050 circa, sarebbe il segnale in favore del test dei 17500 punti. (Investire Oggi)

Intesa Sanpaolo ha ceduto il 7,55% a quota 1,392 euro, sui nuovi minimi a quasi 7 anni. Il Ftse Mib ha così chiuso sui minimi di giornata a quota 16.384 punti (-2,67%). (Yahoo Finanza)

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno. . Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute. (Borsa Italiana)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.