Shoah, le scuse di Michetti

Shoah, le scuse di Michetti
Adnkronos INTERNO

"Nonostante abbia con fermezza condannato ogni forma di discriminazione razziale, anche in tempi non sospetti, ed in primis quella rappresentata dalla Shoah, mi rendo conto che in quell'articolo ho utilizzato con imperdonabile leggerezza dei termini che alimentano ancora oggi storici pregiudizi e ignobili luoghi comuni nei confronti del popolo ebraico" conclude

"Mi scuso sinceramente per aver ferito i sentimenti della Comunità Ebraica, che come tutti gli italiani apprezzo e ritengo parte perfettamente ed orgogliosamente integrata della città di Roma da sempre e nel Paese tutto” dichiara in una nota. (Adnkronos)

La notizia riportata su altre testate

Enrico Michetti, bufera per frasi sulla Shoah: le nuove dichiarazioni Il candidato sindaco di Roma per il centrodestra si è scusato per quanto scritto riguardo la Shoah l'anno scorso. Enrico Michetti è finito al centro della bufera per delle frasi sulla Shoah scritte in un articolo dell’anno scorso pubblicato sul sito di Radio Radio e riprese da Il Manifesto e dall’avversario alle elezioni comunali di Roma Carlo Calenda. (Virgilio Notizie)

Paolo Trancassini, deputato di Fratelli d’Italia, parla di «accuse strumentali da parte della sinistra, che ha paura di perdere». «Ogni anno si girano e si finanziano 40 film sulla Shoah, viaggi della memoria, iniziative culturali di ogni genere nel ricordo di quell’orrenda persecuzione — scriveva Michetti — . (Corriere della Sera)

Le reazioni. Poco prima della precisazione di Michetti, il deputato dem Emanuele Fiano aveva attaccato: «Non ho mai scritto nulla sul candidato della destra a Roma. Diversa la posizione Paolo Trancassini, deputato di Fratelli d’Italia: «Non sorprendono le dichiarazioni di autorevoli esponenti del Pd che attaccano Enrico Michetti, tacciandolo di antisemitismo. (Open)

L’ultima grana di Michetti, l’articolo sulla Shoah lo inguaia: “Per ebrei più pietà perchè avevano banche”

Forse perché non possedevano banche e non appartenevano a lobby capaci di decidere i destini del pianeta“, sono le parole di Michetti sulla Shoah. A pochi giorni dal ballottaggio che deciderà la sfida per la carica di sindaco di Roma, il candidato del Centrodestra Enrico Michetti finisce nella bufera per un vecchio articolo sulla Shoah. (News Mondo)

Il silenzio della sindaca uscente Virginia Raggi sull'assalto No Green Pass Poi va con Gualtieri alla Cgil di Marina de Ghantuz Cubbe. La giornata dei candidati tra le polemiche per le dichiarazioni sull'Olocausto e i sopralluoghi alla sede in Corso Italia. (Repubblica Roma)

Si tratta di un articolo sulla Shoah, scritto il 19 febbraio 2020 e pubblicato sul sito di Radio Radio, che Il Manifesto ha trovato e rispolverato. Forse perché - la riflessione di Michetti - non possedevano banche e non appartenevano a lobby capaci di decidere i destini del pianeta”. (RomaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr