Casa, torna la voglia di città: mercato immobiliare torinese in ripresa, è il momento per vendere

Il Torinese ECONOMIA

Il mercato immobiliare italiano sta vivendo, nel corso del primo semestre dell’anno, una fase di generale dinamismo che porterà nuova spinta alle compravendite, fortemente rallentate nel corso del 2020 dalla pandemia.

– Noi di Dove.it abbiamo voluto stimolare ulteriormente la rimessa in moto del mercato azzerando le commissioni della nostra agenzia per chi vende

I numeri registrati nella zona Centro si confermano ben più alti della media del comune con i 3.505 euro/mq richiesti da chi vende casa. (Il Torinese)

Ne parlano anche altri media

Per accelerare il percorso verso la decarbonizzazione è fondamentale creare un ecosistema di partnership tra città, occupier e investitori La ricerca ha coinvolto circa 650 investitori e occupier a livello globale. (La Repubblica)

In zona Ospedali e Portello - Istituti l’usato medio in buono stato è rispettivamente intorno ai 2.250 e 2.030 euro al mq. Nella stessa zona è presente un’offerta di tipologia economica, che ha quotazioni intorno ai 1.970 - 2.270 euro al mq a seconda che sia da ristrutturare o in buono stato. (PadovaOggi)

Rendere accessibili i dati del mercato immobiliare ai protagonisti del real estate: istituti bancari, investitori, costruttori, agenzie immobiliari e operatori professionali in ambito valutativo. (SimplyBiz - Dedicato a chi opera nel mondo del credito)

“Il mercato immobiliare, sia per le compravendite che per le locazioni, è in ripresa, in particolare a Roma, Milano, Bologna e nelle località di pregio come Porto Cervo, Capri e Cortina. Roberto Carlino, presidente di Immobildream / Immobildream Da operatori del mercato immobiliare, qual è la situazione che state registrando sul fronte di compravendite e locazioni? (idealista.it/news)

In caso di finanziamento, inoltre, la costruzione e la ristrutturazione dell’immobile sono esentati dall’imposta sostitutiva dell’imposta di registro. L’abbrivio – motiva – è dato in ampia parte dall’ecobonus, che ha favorito in misura notevolissima la commercializzazione degli immobili. (Il Messaggero Veneto)

Una performance frutto della presenza contemporanea di più fattori ma che ora rischia di portare il comparto su livelli da bolla speculativa. Niraj Shah per Bloomberg Economics ha provato a tracciare una sorta di mappa mondiale dei prezzi, calcolando per il mercato immobiliare di 23 paesi OCSE un indicatore di rischio bolla. (Ekonomia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr