La certificazione Covid dovrebbe restare valida per nove mesi, secondo Bruxelles

La certificazione Covid dovrebbe restare valida per nove mesi, secondo Bruxelles
Ticinonline SALUTE

Questo significa che, nel contesto dei viaggi, gli Stati membri non dovrebbero rifiutare un certificato di vaccinazione rilasciato da meno di nove mesi dalla somministrazione dell'ultima dose della vaccinazione primaria.

Saranno ammessi anche tutti i sieri riconosciuti dall'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), ma in questo caso sarà necessario anche il tampone

Lo ha spiegato il commissario europeo alla Giustizia, Didier Reynders, illustrando la raccomandazione sui viaggi nell'Ue. (Ticinonline)

La notizia riportata su altri giornali

Le aziende dei trasporti locali spiegano che per il momento non c’è ancora piena chiarezza sul testo e di conseguenza non è possibile fare dei piani per l’applicazione della nuova norma. «A meno di indicazioni in arrivo a stretto giro, consideriamo la data troppo vicina per poterci organizzare al meglio» dice Cartacci (Domani)

Ribadiamo di essere favorevoli senza riserve alla vaccinazione, ma non ci sembra corretto che tali regole vengano introdotte solo per l’Italia Il nostro Osservatorio ha inoltre stimato che questo “super green pass” rallenterà l’economia dell’Italia facendo perdere circa di circa 5miliardi e 500 milioni di euro di fatturato e soltanto in Campania si sfioreranno i 450 milioni in meno di perdite di fatturato tra il mondo del commercio e del turismo». (UlixesNews)

Leggi anche Green pass, su quali mezzi sarà obbligatorio e come sarà controllato. Super Green Pass per ristoranti, cinema, teatro, bar. Il Super Green Pass introdotto ieri dal governo riguarderà principalmente i cosiddetti spazi ludici o ricreativi. (Fanpage)

Green pass obbligatorio sui mezzi, la stretta a San Nicola. A Bari un vertice in prefettura

Questo significa che se la bozza circolata nella giornata di ieri tra gli addetti ai lavori dovesse essere confermata e pubblicata in Gazzetta Ufficiale, ciò comporterebbe che chi oggi alloggia in una struttura ricettiva domani dovrebbe essere allontanato se non in possesso almeno di un green pass ‘base’, ovvero ottenuto anche sulla base di un semplice tampone negativo”. (Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente)

Fratelli d’Italia chiede che venga immediatamente modificato il testo e si dia il tempo necessario a clienti e alberghi per organizzarsi nel migliore dei modi introducendo l’obbligatorietà del green pass “base” a partire dal 6 dicembre come previsto per il green pass “rafforzato” con l’ingresso in attività commerciali come i ristoranti”. (La Voce del Patriota)

Per i mezzi pubblici resta però valido il green pass “base” Tempo di lettura 2 Minuti. Dal 6 dicembre sarà obbligatorio il green pass anche sui trasporti pubblici locali, quindi sui bus dell’Amtab. (Quotidiano del Sud)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr