Ufficiale, richiamo Pfizer e Moderna dopo 42 giorni

Toscana Media News ECONOMIA

Tuttavia, sulla base delle evidenze emerse durante la campagna vaccinale che ha già interessato milioni di persone in tutto il mondo, le autorità di vigilanza sui farmaci hanno dato il via libera al prolungamento dell'intervallo fino a 42 giorni e la Pfizer oggi ha ammesso che, pur non avendo dati specifici, non risulta che nei Paesi che hanno adottato i 42 giorni si siano verificati problemi.

Tuttavia, per motivi organizzativi, a partire da domani lo porterà a 42, ovviamente per le nuove prenotazioni. (Toscana Media News)

La notizia riportata su altri media

Ora, mentre la popolazione adulta viene freneticamente inoculata, inizia la discussione sulla vaccinazione dei più giovani, addirittura dei bambini. Considerando la quasi inesistenza di problematiche Covid nei bambini, sarebbe giusto sottoporli a una campagna di vaccinazione? (Radio Radio)

E' una valutazione del Cts, osserveremo quello che succede. Come Pfizer dico però di attenersi a quello che è emerso dagli studi scientifici perché questo garantisce i risultati che hanno permesso l'autorizzazione", ha aggiunto Marino (CasertaNews)

Nulla cambierà, invece, per chi ha già fatto la prima dose di vaccino Pfizer o Moderna nei giorni antecedenti a lunedì 10 maggio: la seconda somministrazione sarà dopo 21 giorni (seconda dose Pfizer) e dopo 28 giorni (seconda dose Moderna), come riportato nel promemoria personale di prenotazione del vaccino. (gonews)

Il nuovo intervallo è stato disposto dalla Regione Toscana per motivi organizzativi. A chi prenoterà la prima dose di Pfizer o Moderna da domani, giovedì 13 Maggio, la seconda dose sarà inoculata al 42esimo giorno. (Qui News Pisa)

L’uomo, P.A., 63enne residente nella zona del vecchio ospedale a Sant’Andrea di Montebelluna, da 23 anni prende anticoagulanti, avendo già avuto due trombosi. Il medico gli ha risposto assolutamente di sì ma gli ha consigliato di fare il Corminaty di Pfizer in unica dose. (Qdpnews)

La lotta alla pandemia negli Stati Uniti Usa, ok advisor Cdc a vaccino Pfizer per i giovani di 12-15 anni. Condividi. Il panel di advisor dei Cdc (Centers for Disease Control and Prevention) ha raccomandato il vaccino Pfizer anche per i giovani tra i 12 e i 15 anni. (Rai News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr