Honda CRF250R 2022: le cross rosse sono ora complete

GPOne.com ECONOMIA

Le protezioni del radiatore sono ora realizzate in un pezzo unico e nuove alette migliorano il flusso d’aria verso il radiatore.

Tutta la famiglia CRF 2022 è disponibile nella nuovissima colorazione “full Red”, compresa la Honda CRF450R 2022 che trovate qui

Una delle cose più interessanti di questa nuova CRF250R MY2022 è il telaio ed il forcellone, eredidati dalla sorellona più grande, la CRF450R 2021 pluricampione del Mondo MXGP con Tim Gajser. (GPOne.com)

Ne parlano anche altri giornali

La ciclistica, come sottolineato da Honda, è fortemente influenzata dalla CRF450R iridata MXGP dello scorso anno con Tim Gajser. Honda CRF250R 2022 | Scheda Tecnica. MOTORE. Tipo: Monocilindrico 4 tempi, raffreddato a liquido, con distribuzione bialbero DOHC a 4 valvole. (Motoblog)

Honda vanta una lunga esperienza nella realizzazione di moto enduro: la prima moto da cross della casa giapponese risale addirittura al lontano 1973, quasi mezzo secolo fa La nuova moto 250 diventa così più semplice da guidare e permette, tanto ai professionisti quanto agli amatori, di essere più veloci in tutte le condizioni di terreno. (Virgilio Motori)

Per il modello 2022, la CRF250R viene completamente rinnovata per renderla ‘The Strongest Ever’, la più forte di sempre. La mole di miglioramenti, perfettamente accordati, esaltano le performance di questa straordinaria nuova CRF250R 2022. (Editrice Diamante SCG)

Visualizza gallery (11 foto) La Gallery. Nella versione del 2020/2021 fu adottata la ciclistica della CRF450R e arrivò un ulteriore incremento della potenza ai medi regimi. (Moto.it)

La moto, con pochissime modifiche, partecipa al campionato britannico Superbike e per capire quanto fosse veloce la versione di serie della Fireblade i tecnici del brand dell’ala, con l’aiuto del Team Honda Racing UK della British Superbike, hanno dato vita a un’originale sfida. (La Repubblica)

Diminuiti anche i valori dell’inclinazione del cannotto di sterzo e dell’avancorsa (27,2°/115 mm contro i precedenti 27,4°/116 mm), così come l’interasse (1.477 mm rispetto ai precedenti 1.486 mm). Con questa nuova versione ci si è quindi concentrati sui bassi regimi. (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr