Vaccini, governo-parti sociali: sì a protocollo su luoghi di lavoro. Ecco come funziona

Quotidiano.net INTERNO

E' stato raggiunto l'accordo per definire le modalità attraverso le quali lavoratori, imprenditori e titolari di impresa potranno vaccinarsi nei luoghi di lavoro".

"Le imprese potranno, attraverso una serie di percorsi, rendersi disponibili per diventare luoghi di vaccinazione.

E' stato raggiunto, secondo quanto si apprende, l'accordo tra governo e parti sociali sui protocolli per i vaccini sui luoghi di lavoro e per l'aggiornamento dei protocolli sicurezza. (Quotidiano.net)

Su altri media

Se la vaccinazione viene eseguita in orario di lavoro, il tempo necessario è equiparato all’orario di lavoro. Tra i punti aggiunti, quello sulla riammissione al lavoro dopo l’infezione che “avverrà secondo le modalità previste dalla normativa vigente. (Il Fatto Quotidiano)

Finora AstraZeneca è stato destinato ai più giovani, in particolare insegnanti e forze dell'ordine. Ma gli appartenenti alla fascia di età 70-79 anni che devono essere ancora immunizzati, e ai quali dovrebbe essere destinato il vaccino AstraZeneca, sono 6 milioni. (ilGiornale.it)

E’ avvenuta solo una semplice informativa della situazione» e «le autorità hanno quindi ammesso a vaccinazioni anche i sacerdoti». 6 Aprile 2021. di Diodato Pirone. (ilmessaggero.it)

Cosa sappiamo della nuova variante del coronavirus scoperta in Giappone

Dopo aver superato il milione di dosi somministrate, la campagna vaccinale anti-Covid del Veneto non si è fermata e anche ieri, 6 aprile, ha continuato ad inoculare vaccini. Non quelli di Pfizer, che sono attualmente finiti, ma si è proceduto con le somministrazioni di vaccini Moderna ed AstraZeneca. (VeronaSera)

I pazienti, oltre 20.000, che rientrano nelle patologie, indicate nell’allegato B, hanno invece ricevuto direttamente il codice di prenotazione composto da 8 cifre, che dà loro la possibilità di prenotarsi direttamente sul portale. (PisaToday)

Nuove varianti. La nuova variante è caratterizzata dalla mutazione E484K, che in realtà era già stata scoperta in Brasile (nella variante brasiliana) e non solo. La variante, associata alla mutazione E484K, sembra già diffusa al 70% se si considerano i dati di un ospedale di Tokyo. (Wired.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr