La Cina usa missili e caccia per minacciare Taiwan

La Cina usa missili e caccia per minacciare Taiwan
Approfondimenti:
ilGiornale.it INTERNO

La palese provocazione Usa, con la visita a Taipei di Pelosi, «ha creato un pessimo precedente se non viene corretto e contrastato», ha aggiunto Wang.

«Gli Stati Uniti si oppongono a qualsiasi sforzo unilaterale per cambiare lo status quo di Taiwan, soprattutto con la forza.

I media ufficiali cinesi ricordano che si tratta «di manovre militari e d'addestramento su vasta scala» che includono lanci dal vivo di colpi di artiglieria e di missili in sei aree marittime off-limits a navigazione e sorvolo. (ilGiornale.it)

La notizia riportata su altri giornali

La visita della politica democraticha ha scatenato la dura reazione della Cina. La visita della Speaker della Camera sull’isola ha scatenato la dura reazione di Pechino (LaPresse)

Arrestato un taiwanese accusato di separatismo dopo l'incontro di Nancy Pelosi con un attivista condannato nel 2017 per sovversione. (Il Manifesto)

E, secondo Ma, è "giusto e naturale" che la Cina adotti le "contromisure necessarie" a tutela di "sovranità e integrità territoriale" La visita di Nancy Pelosi a Taiwan, che la Cina considera una "provincia ribelle" da "riunificare", non è stata "a difesa di democrazia e libertà", ma bensì una "provocazione" per la "sovranità e l'integrità territoriale" del gigante asiatico e "contromisure" sono la risposta "giusta". (Adnkronos)

Taiwan, perché l'isola è così importante per Cina e Stati Uniti?

Roma, 4 ago. (askanews) – Il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ha dichiarato che la Cina non ha motivo di reagire in modo esagerato dopo che la speaker della Camera statunitense Nancy Pelosi ha visitato Taiwan (Agenzia askanews)

Roma, 5 ago. (askanews) – La Cina “sta cercando di isolare Taiwan”. Lo ha dichiarato la speaker della Camera dei Rappresentati Usa, Nancy Pelosi, a margine della sua visita in Giappone dove ha incontrato il premier Fumio Kishida. (Agenzia askanews)

Nel frattempo però in Cina scoppia la guerra civile che vede il successo del Partito comunista di Mao Tse-tung. La comunità internazionale, con poche eccezioni, scelse gradualmente la Cina continentale come legittimo rappresentante dell'intera Cina. (IL GIORNO)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr