Bari, la centrale dello spaccio a San Pasquale: 17 arresti - IL VIDEO -

La Gazzetta del Mezzogiorno INTERNO

L’inchiesta è coordinata dal procuratore aggiunto coordinatore della Dda Francesco Giannella con il sostituto Claudio Pinto

Il gruppo tra il 2017 e il 2019 avrebbe monopolizzato il mercato della droga nel quartiere San Pasquale di Bari, trasformando un complesso di edilizia popolare, in via Dei Mille, in una vera e propria roccaforte per l’attività di spaccio.

I 17 rispondono, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, aggravata dalla disponibilità di armi. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

La notizia riportata su altri media

Scantinati e terrazzi erano utilizzati per nascondere armi e droga ai danni di altri condomini, costretti a subire imposizioni. Le accuse, a vario titolo, sono di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, aggravata dalla disponibilità di armi, oltreché di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina, eroina, ecstasy, hashish e marijuana. (BariToday)

A scoprirlo i carabinieri della Compagnia di Pomezia che hanno arrestato, in flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un ragazzo di 28 anni originario di Roma, e denunciato il complice. (RomaToday)

Il gruppo avrebbe gestito il traffico e lo spaccio di droga nel quartiere San Pasquale di Bari Su ordine della Direzione distrettuale antimafia sono stati eseguiti arresti e perquisizioni nei confronti di esponenti di una presunta associazione criminale. (StatoQuotidiano.it)

Le indagini ora puntano a scoprire a chi fosse destinato lo stupefacente e il ruolo dell'uomo nella catena del traffico Nasconde 128 chili di droga in un deposito giudiziario: sul mercato un valore di 1,5 milioni di euro Tratto in arresto un 67enne che, nel deposito giudiziario di cui è titolare la moglie, aveva nascosto all’interno di un furgone l’ingente quantitativo di stupefacente. (Fanpage.it)

Con le accuse di traffico di sostanze stupefacenti e armi sono in corso di esecuzione a Bari 17 misure cautelari, 13 in carcere e 4 agli arresti domiciliari. L'inchiesta è coordinata dal procuratore aggiunto coordinatore della Dda Francesco Giannella con il sostituto Claudio Pinto. (La Repubblica)

E alla fine sono stati controllati cinquantuno mezzi e novantatré occupanti e sono state contestate sei contravvenzioni al codice stradale. E alla fine delle operazioni è arrivato il sequestro di droga e la anche un paio di segnalazioni. (castelloincantato.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr