Vent’anni fa a Genova avevano ragione i No Global, ma li avete pestati a sangue anziché ascoltarli

Vent’anni fa a Genova avevano ragione i No Global, ma li avete pestati a sangue anziché ascoltarli
Altri dettagli:
Fanpage.it INTERNO

Vent’anni dopo, e dopo una pandemia, all’Europa dell’austerità e dei tagli alla sanità non ci crede più nessuno.

Tutte cose che vent’anni fa chiedevano i No Global.

I No Global erano contro le multinazionali che producevano in Paesi a zero costo e a zero regole.

Come chiedevano i No Global vent’anni fa

Esattamente, quel che avrebbe detto un No Global, vent’anni fa.

(Fanpage.it)

Ne parlano anche altri giornali

La scintilla che ribaltò il paradigma del giornalismo tradizionale. Al G8 di Genova il movimento costruì un media center, alla scuola Diaz. Tu dovevi girare con una telecamera Mini Dv, arrivare al media center, riversare le immagini, comprimerle e pubblicarle, un lavoro che durava ore. (Fanpage)

Vent'anni fa il G8 di Genova si tingeva di sangue con la morte di Carlo Giuliani in piazza Alimonda. Giorni di tensione estrema e il dramma dei familiari di Carlo Giuliani che hanno dovuto affrontare la tragedia della perdita di un figlio (Primocanale)

Le rievocazioni di quei giorni tendono a sacralizzare le manifestazioni, identificano gli eroi nelle schiere degli antagonisti e i carnefici tra le forze dell'ordine. Agnoletto rispose: «Mano, oggi stiamo dimostrando che il movimento del Genova Social Forum è una festa (LiberoQuotidiano.it)

G8 di Genova, da Carlo Giuliani all'assalto alla scuola Diaz: cosa accadde 20 anni fa

Ricordo solo che quando ho cominciato a capire che il ragazzo steso a terra in piazza Alimonda era Carlo ho pensato “Non è vero”. Chi 20 anni fa sosteneva la necessità di un pianeta più rispettato, meno aggredito, la necessità di fermare il riscaldamento globale ne è ancora convinto, ma evidentemente non abbastanza. (Radio Popolare)

Vent'anni fa il G8 di Genova si tingeva di sangue con la morte di Carlo Giuliani in piazza Alimonda. Giorni di tensione estrema e il dramma dei familiari di Carlo Giuliani che hanno dovuto affrontare la tragedia della perdita di un figlio (Primocanale)

Dall'interno uno degli occupanti lo colpì con un calcio, facendolo rotolare a terra in direzione di un manifestante con il volto coperto da un passamontagna, identificato in seguito come Carlo Giuliani, che si trovava a diversi metri dal mezzo. (Sky Tg24 )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr