VACCINO UNICO contro COVID e INFLUENZA! L'ITALIA ci pensa. Gli AGGIORNAMENTI

VACCINO UNICO contro COVID e INFLUENZA! L'ITALIA ci pensa. Gli AGGIORNAMENTI
iLMeteo.it SALUTE

Novavax, per esempio, ha reso noto di aver appena iniziato i test su 640 volontari su un vaccino simile, contro COVID e influenza.

Si tratta di un vaccino, chiamato mRna-1073, e combina componenti sia del Sars-Cov-2, sia dei virus influenzali.

Gli AGGIORNAMENTI. STUDI sul VACCINO unico tra COVID-19 e INFLUENZAModerna, l'azienda produttrice di uno dei due vaccini anti-COVID a mRna (l'altro è Pfizer), ha annunciato lo sviluppo di un vaccino unico, a singola dose, che contrasta contemporaneamente il COVID e l'influenza stagionale. (iLMeteo.it)

Ne parlano anche altri giornali

E poi rimangono 14 proteine che pensiamo abbiano un ruolo chiave nell’infezione, ma non ci sono prove di interazione con le altre proteine virali o umane», conclude O’Donoghue Per meglio capire i processi biologici del virus, i ricercatori hanno determinato la forma tridimensionale delle singole proteine, i mattoni che costituiscono le cellule o virus. (Corriere del Ticino)

Sarebbe questa l’ultima invenzione all’avanguardia nel panorama dei farmaci per combattere il Covid-19, sperimentata, per adesso soltanto sui criceti, dai ricercatori della University of Pittsburgh School of Medicine. (Virgilio Notizie)

Anche sulle secondi dosi nella fascia 12-19 anni la Puglia è avanti, 50,71 percento e l’Italia al 46,34 percento. “La Puglia è pronta ad avviare gli screening sulla circolazione del Covid nella popolazione studentesca, in attuazione di quanto previsto dall’istituto superiore di sanità e dal commissario straordinario per l’emergenza". (BrindisiReport)

Perché il vaccino serve due volte

E anche nel caso della COVID-19. Per questo, l’intervento dei cani è fondamentale e si applica in moltissimi campi: dalla ricerca di esplosivi, droghe o persone scomparse, all’identificazione di malattie, anche in fasi impercettibili alla sensibilità umana, come tumori o malattie degenerative. (Corriere del Ticino)

Quelli della prima classe si legano alle regioni che la proteina Spike usa per fondersi ai recettori ACE2 delle nostre cellule. Questo significa che - fatto salvo che il vaccino è assolutamente essenziale nella lotta al Covid - la nostra terapia può coadiuvare il vaccino (La Repubblica)

Dopo un anno atipico, segnato dalla latitanza dell’influenza, ritorna il timore che si era affacciato l’anno scorso di un Twindemic, cioè di una co-circolazione di virus influenzali e pandemici, con un impatto che possiamo facilmente immaginare, quando i casi di influenza e Covid-19 aumentano e travolgono contemporaneamente gli ospedali (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr